Breve guida

Cosa si può fare e vedere nel primo weekend di apertura di Ville Aperte

Una breve rassegna dei principali luoghi visitabili grazie all'iniziativa che coinvolge le province di Monza, Lecco, Como e Milano. 

Cosa si può fare e vedere nel primo weekend di apertura di Ville Aperte
Brianza, 24 Settembre 2020 ore 17:17

Cosa si può fare e vedere nel primo weekend di apertura di Ville Aperte. Una breve rassegna dei principali luoghi visitabili grazie all’iniziativa che coinvolge le province di Monza, Lecco, Como e Milano.

Cosa si può fare e vedere nel primo weekend di apertura di Villa Aperte

Nel territorio di Monza e Brianza apre l’antico borgo di Besana Inferiore, a Besana Brianza,
caratterizzato dalla Chiesa di Santa Caterina, i resti del castello medievale e dalla presenza di
numerosi edifici nobiliari tra cui la neoclassica Villa Filippini. La Fornace Artistica di Briosco, i nuovi beni visitabili a Giussano – Villa Sartirana, Villa Mazenta con la vetrata realizzata
dall’artista Aligi Sassu nella Sala Consiliare e il Cortile degli Affreschi, Villa Longoni a Desio e la
Collezione Crippa a Seregno.

Da non perdere anche la visita guidata a cura dell’associazione Demetra Onlus nella piccola
frazione di Rancate di Triuggio per conoscere i luoghi dove visse lo scienziato ed imprenditore Guido Susani oppure, a cura dell’Associazione Novaluna, la visita al Santuario Santa Maria delle Grazie e a Villa Mirabello nel Parco di Monza, dove è possibile assistere anche ad un breve concerto.

Sempre a Monza si può visitare i bellissimi Musei Civici – Casa degli Umiliati e, a cura di Guidarte Monza, il Cappellificio Vimercati e la Cappella Espiatoria.

Nel lecchese

I visitatori possono scoprire il territorio lecchese tramite Villa La Rocchetta, una villa eclettica
dei primi decenni del Novecento a Bosisio Parini, la bellissima chiesa romanica di San Giovanni
Battista o del Beato Serafino, a Chiuso, frazione di Lecco, Palazzo Bassi Brugnatelli a Robbiate
ed infine la chiesa barocca di San Lorenzo e il battistero circolare di San Giovanni Battista a
Oggiono.

A Como

A Como aprono le porte del gioiello liberty Villa Bernasconi a Cernobbio, Villa Haechler e il suo
giardino ricco di fiori ed essenze a Ponte Lambro, Palazzo Carpani a Pusiano, residenza, tra il
1805 e il 1814, del viceré d’Italia il Principe Beauharnais, figliastro di Napoleone e le chiese di
San Martino e di Santo Stefano a Mariano comense.
Visitabile anche la diga più antica d’Italia il Cavo Diotti – Diga di Pusiano a Merone a cura del
Parco Valle Lambro.

In provincia di Milano

Infine, in provincia di Milano, occasione unica per visitare un luogo ricco di storia come l’ex
polveriera di Solaro, un tempo deposito di munizioni e ora sede del Parco delle Groane e della
Brughiera Briantea.

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia