Menu
Cerca
Necessità aguzza l'ingegno

Gli tolgono il giardino, ristoratore accoglie i clienti... su un pick-up

Tempi ancora duri in zona gialla: così un imprenditore ha trovato un'alternativa fantasiosa per non perdere un coperto.

Gli tolgono il giardino, ristoratore accoglie i clienti... su un pick-up
Glocal news 05 Maggio 2021 ore 18:20

Come si suol dire "la necessità aguzza l'ingegno" e come dimostra questa curiosa storia ogni problema ha la sua soluzione, bizzarra o meno che sia. Come racconta Prima Alessandria un ristoratore costretto a rimuovere il piccolo giardino davanti all’ingresso del suo locale che, insieme al dehor, gli consentiva di servire i clienti all’aperto, ha deciso di far cenare comunque un suo cliente sul cassone di un furgone pick-up.

Obbligato a rimuovere il giardino davanti al locale serve clienti sul pick-up

A partire dallo scorso giovedì 29 aprile 2021, un esposto del Comune, recapitato tramite la Polizia Municipale di Alessandria, ha obbligato il ristoratore Piero Pippo, titolare della trattoria “Il Paladino” a rimuovere il giardinetto posizionato all’esterno dell’ingresso del locale, un piccolo spazio all’aperto che consentiva all’attività di poter servire i clienti ai tavolini all’aperto, insieme al dehor, come sancito dall’ultimo Dpcm del Governo Draghi. La rabbia per il provvedimento è stata manifestata dal titolare sul suo profilo Facebook.

La decisione promulgata dall’esposto della Polizia Municipale non ha però fermato l'uomo, demoralizzato dal fatto di dover rinunciare ad un tradizionale spazio attraverso cui riusciva, soprattutto in tempi di Covid-19, a servire i suoi clienti ai tavolini. Ed ecco la bizzarra idea: un pick-up sul cui cassone ha sistemato un tavolino dove poter servire da mangiare ai propri clienti.

"Abbiamo dovuto trovare delle soluzioni"

Il titolare del ristorante ha usato la sua pagina Facebook come volano per diffondere le immagini della cena allestita sul pick-up.

"Avendo i dehor al completo e non avendo più il nostro giardino..... Abbiamo dovuto trovare delle soluzioni".

Così ha scritto Pietro Pippo mostrando, in accompagnamento, una serie di scatti che immortalano il suo staff impegnato a servire un avventore comodamente in attesa sul cassone del pick-up.

6 foto Sfoglia la gallery

E non è la prima volta che la trattoria “Il Paladino” balza agli onori delle cronache locali. Il titolare Pietro Pippo aveva infatti pubblicato qualche mese fa - sempre sul suo profilo Facebook - le immagini delle telecamere di sorveglianza che inquadravano una signora mentre rubava alcune pianticelle dall’esterno del suo locale. Individuata la "ladra di verde" in un'anziana signora, il proprietario, riconoscendo le buone intenzioni della pensionata, le aveva proposto di recarsi alla trattoria durante il giorno per prendersi cura, lei in prima persona, delle pianticelle. La donna aveva accettato.

LEGGI: Dopo i furtarelli di piante, ristoratore smaschera la colpevole e… la “assume”

Il ristoratore ha lanciato una nuova "moda"

Anche in provincia di Varese c'è chi ha pensato di allestire un tavolo su... un furgone. In questo caso lo spazio esterno in realtà c'era, il problema è stata la pioggia!

LEGGI: Fuori piove? Il ristorante non si arrende al meteo e s’inventa un tavolo “suite” nel furgone

Necrologie