Glocal news
Nuovo cambio di colore

Lombardia verso la zona arancione, Fontana: "La direzione è quella"

Il governatore preannuncia la sempre più probabile novità e conferma la volontà di spingere ancora sulle vaccinazioni.

Glocal news 11 Gennaio 2022 ore 18:49

zona arancione

Dopo le festività in bianco e il passaggio in zona gialla, la Lombardia si avvia verso la zona arancione e in molti scrutano addirittura all'orizzonte il passaggio in rosso.

Ad annunciare come imminente il nuovo cambiamento di colore (dopo che per molti mesi la Lombardia era stata in zona bianca), è stato il governatore Attilio Fontana a margine del Consiglio Regionale di oggi dove il Pirellone ha scelto i "tre grandi elettori" (insieme allo stesso Fontana il presidente del Consiglio Alessandro Fermi e il pentastellato Dario Violi) che parteciperanno a Roma all'elezione del nuovo presidente della Repubblica.

Lombardia verso la zona arancione

Davanti a microfoni, telecamere e taccuini dei giornalisti, il presidente della Regione, circa la possibilità di "passare in arancione" ha osservato:

"La direzione è sicuramente quella, speriamo di riuscire a fermarci prima. Sembra che quella sia la direzione, ma è difficile fare previsioni soprattutto perché la variante Omicron è completamente diversa. Le attuali dinamiche non sono paragonabili al vecchio Covid. Non penso si possano fare delle anticipazioni, se già era difficile prima adesso lo è ancora di più"

Vaccinazioni, avanti tutta

Proprio mentre Regione e l'assessorato al Welfare stanno predisponendo nuove iniziative per quanto concerne la campagna vaccinale (in primis con somministrazioni anche di notte all'ospedale di Sesto San Giovanni), Fontana ha ribadito ancora una volta l'importante di sottoporsi alla vaccinazione anti Covid.

"Siamo la Regione che vaccina di più, proseguiamo con questa direzione e guardiamo con moderato ottimismo al futuro"

Questione scuola: "Allineati al Governo"

Una valutazione improntata all'ottimismo che il governatore ha voluto declinare anche sulla questione della riapertura delle scuole, escludendo fughe in avanti o iniziative isolate, ma sottolineando ancora una volta quello che è stato finora l'atteggiamento che ha caratterizzato Regione Lombardia.

In buona sostanza, la collaborazione con il Governo e con i due Ministeri maggiormente interessati dall'emergenza pandemica, quello alla Sanità e quello all'Istruzione.

"Ci siamo sempre adeguati alle decisioni del Governo e continueremo a farlo"

Zona arancione, cosa cambia

Per passare dalla zona gialla a quella arancione è necessario il superamento di tutti e tre gli indicatori fondamentali che vengono valutati durante la pandemia: il 20% dei posti letto occupati in terapia intensiva, il 30% di occupazione nelle aree mediche e l’incidenza settimanale oltre i 150 casi Covid ogni 100mila abitanti.

Numeri che sono notevolmente condizionati in queste ultime settimane dalla variante Omicron che ha portato all'escalation di aumento dei contagi.

In realtà, come già per la zona gialla, rispetto al passato le limitazioni, anche in arancione saranno differenti e fondamentalmente riguarderanno i non vaccinati.

CONTINUA: L'ultima spiaggia della Lombardia per evitare la zona arancione: ampliati (ancora) i posti letto Covid

Necrologie