Glocal news
doppia contestazione

Sindaco si ritrova sulla porta di casa spazzatura e un cartello no Green pass

Succede a Cremona. Il primo cittadino ha già annunciato che sporgerà denuncia.

Sindaco si ritrova sulla porta di casa spazzatura e un cartello no Green pass
Glocal news 08 Ottobre 2021 ore 12:05

Una contestazione "doppia". Un cartello - con tanto di timbro del Comune - affisso alla porta di casa e due sacchetti dell'immondizia abbandonati proprio sull'uscio. E' successo al sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, finito nel mirino per le sue posizioni pro-Green pass e per l'introduzione della tariffa puntuale dei rifiuti avviata in città dall'inizio di settembre.

Cremona, sindaco contestato con cartello e... immondizia

Come racconta Prima Cremona, giovedì mattina - 7 ottobre 2021 - il primo cittadino si è risvegliato con un doppio "regalo". Sulla porta di casa qualcuno aveva affisso un cartello con la scritta "Accesso consentito con Green pass. Possibili controlli". Ma non solo. In terra c'erano anche due sacchi dell'immondizia che l'anonimo contestatore (probabile che si tratti del gesto di un singolo) ha abbandonato sull'uscio.

A darne notizia è stato lo stesso Galimberti con un post sui social, annunciando anche che sporgerà denuncia.

"La prima reazione, mia e di mia moglie, è stata di indignazione. Questa è inciviltà, comunque la si pensi. E l’inciviltà ovunque si verifica (a casa del sindaco o in altre parti della città) va condannata sempre: per questo sporgerò denuncia. Poi mi sono fermato e mi è salito il dispiacere. Ma come si fa a comportarsi così? Ma alla fine questa è una domanda che ha poco senso.

Ciò che ha davvero senso è continuare con più forza e con più energia a fare ciò che si sta facendo, insieme come città e come territorio, in particolare per sostenere la campagna vaccinale e la ripresa della nostra normalità!"

"Grottesco stile mafioso"

A esprimere solidarietà al sindaco è stato il presidente del Consiglio comunale Paolo Carletti, che ha parlato a nome dell'intera maggioranza esprimendo una dura condanna per il gesto:

"Siamo convinti che tale fatto, velatamente intimidatorio e in grottesco stile mafioso, sia solo l'insano gesto di un singolo esibizionista, certi del fatto che il tessuto civile e culturale dei cremonesi sia di ben altra sostanza. La raccolta puntuale dei rifiuti e il Green pass, se questi fossero i veri obiettivi dell'anonimo incivile, possono forse creare momentaneo disagio, ma sono strumenti importanti per migliorare l'ambiente in cui viviamo e tutelare la salute pubblica".

Necrologie