Menu
Cerca
Solidarietà

Con Insieme per Fily 60mila euro per sperare

L'associazione fondata in memoria di Filippo Finocchio ha consegnato un assegno all'Istituto dei tumori di Milano.

Con Insieme per Fily 60mila euro per sperare
Altro Seregnese, 16 Febbraio 2021 ore 15:44

Un giorno di sofferenza che però si illumina di speranza. Un giorno in cui la mancanza di Filippo si fa sentire ancora di più, ma nello stesso tempo si fa ancora più viva la sua presenza.
Un giorno in cui il dolore si trasforma in amore e generosità, come dimostrano i 60mila euro che l’associazione Insieme per Fily ha consegnato all’Istituto nazionale dei tumori di Milano per lo studio e la ricerca sull’osteosarcoma.

Con Insieme per Fily 60mila euro per la lotta contro l'osteosarcoma

La data riportata sull’assegno, 16 febbraio 2021, è quella in cui ricorre il terzo anniversario della scomparsa di Filippo Finocchio, il promettente calciatore misintese stroncato a soli 15 anni da un osteosarcoma. Una scelta simbolica, che contiene lo spirito dell’associazione fondata dai genitori di Fily, papà Antonio e mamma Armida, che con una forza straordinaria non si sono chiusi nel dolore, ma hanno voluto che dalla tragica esperienza della morte di un figlio scaturisse un’ondata di bene e di solidarietà, per portare sorrisi a tutti quei bambini e ragazzi che stanno soffrendo e che come aveva fatto il loro Filippo stanno affrontando una prova durissima, ma anche alle loro famiglie, che stanno combattendo al loro fianco. E l’obiettivo finale, il gol che insieme sperano di mettere a segno, è quello di sconfiggere l’osteosarcoma, sostenendo la ricerca e finanziando uno specifico protocollo promosso proprio dall’associazione all’Istituto dei tumori di Milano.

Il grazie a tutti i sostenitori

Un traguardo da raggiungere insieme, grazie a una formidabile squadra di volontari, alle Amministrazione comunali, alle associazioni, alle attività commerciali e a tutti coloro che in ogni modo stanno dando un supporto a Insieme per Fily e stanno continuando a credere nei suoi progetti. «Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno», è la frase di Madre Teresa di Calcutta a cui si ispira la onlus, che anno dopo anno è riuscita a consegnare tre assegni da 10mila, 50mila e 60mila euro all’Istituto dei tumori di Milano. Ben 120mila euro per studiare questo maledetto tumore pediatrico e dare speranza.

SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA MARTEDI' 16 FEBBRAIO 2021

Necrologie