Cittadinanza attiva

Difesa dell’ambiente, cultura e inclusione sociale: arriva l’esercito del bene

Firmati nel pomeriggio in Comune a Monza quattro nuovi Patti di collaborazione

Difesa dell’ambiente, cultura e inclusione sociale: arriva l’esercito del bene
Monza, 30 Settembre 2020 ore 19:17

Difesa dell’ambiente, cultura e inclusione sociale. E’ questa la mission dei quattro nuovi Patti di collaborazione firmati nel pomeriggio di oggi – mercoledì 30 settembre 2020 – in Comune a Monza, ente promotore dell’iniziativa. Un vero e proprio esercito del bene, come l’ha definito il Primo cittadino Dario Allevi.

I Park Angel

Saranno 25 i Park Angel che presto presidieranno il Parco di Monza e i Giardini Reali a  supporto della Polizia locale e delle Gev. Trent’anni il più giovane, 81 il più maturo, i cittadini che hanno voluto prendere parte al progetto arrivano da un anno di formazione. “Un anno che, soprattutto per via del Covid non è stato semplice – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Martina Sassoli – Ma che ci ha comunque portato a raggiungere questo straordinario risultato”.

Soddisfatto il sindaco Allevi “soprattutto perché oggi è il mio compleanno. E questo è un regalo bellissimo. Andiamo a chiudere un lavoro iniziato mesi fa. Questo è un vero e proprio esercito del bene che andrà a tutelare quel nostro gioiello che è il Parco e la Villa Reale, purtroppo spesso teatro di comportamenti incivili messi in atto da una minoranza”.

E aggiunge. “Un Regolamento c’è, ma ahimè, non tutti lo rispettano. Il lavoro di monitoraggio dei Park Angel si andrà ad aggiungere a quello preziosissimo già svolto dalla Polizia locale e dalle Guardie ecologiche volontarie”.

E di cultura del rispetto del Parco ha parlato anche l’assessore Sassoli. “E’ un percorso nato un anno fa in seno al tavolo per i diritti degli animali. Ci domandavamo come poter frenare il dilagare dei comportamenti incivili ai danni dell’ambiente e degli animali che si verificano soprattutto nell’area del laghetto dei Giardini Reali. E abbiamo avuto l’idea di chiedere aiuto alla cittadinanza che ha subito risposto”.

Parole cui hanno fatto eco le dichiarazioni dell’assessore alla Partecipazione Andrea Arbizzoni. “I cittadini di Monza si dimostrano sempre più attenti e consapevoli della differenza che ciascuno di noi può fare per rendere bella la propria città e il proprio quartiere. Oggi arriviamo a un totale di 25 Patti attivi per un totale di 1.350 persone coinvolte”.

Inclusione sociale

Oltre al progetto di tutela dell’ambiente che vede scendere in campo i Park Angels, sono stati siglati altri tre Patti. Due sono stati siglati dal Comune coi gruppi informali “I Gallamici” e “I Silvani” per i Cdd di via Gallarana e via Silva. “L’obiettivo di entrambi i progetti è l’inclusione reciproca, la compenetrazione di mondi diversi, l’inserimento sociale di persone con altre abilità e l’apertura dei Centri diurni disabili verso l’esterno per un maggiore coinvolgimenti dei residenti del quartiere”, ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali Désirée Merlini.

Libri e cultura a San Fruttuoso

Lo scambio di libri è invece l’azione al centro del Patto di collaborazione del Centro Civico San Fruttuoso presentato dalla cittadina attiva Maria Sparagna. “La raccolta e lo scambio di libri attraverso uno spazio dedicato all’interno del Centro Civico San Fruttuoso – ha infine dichiarato l’assessore Arbizzoni – ha un doppio obiettivo: far circolare idee e cultura e favorire i rapporti tra i residenti del quartiere”.

Il compleanno del sindaco

Un’ultima curiosità ha caratterizzato l’incontro di pomeriggio. La firma dei quattro Patti di collaborazione è stata anche l’occasione per fare gli auguri al sindaco. Gli assessori presenti e i responsabili degli uffici comunali coinvolti nel progetto gli hanno fatto portare un vassoio di pasticcini direttamente nell’Aula del Consiglio Comunale.

6 foto Sfoglia la gallery

 

TORNA ALLA HOME PAGE

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia