La trasferta

Gregoretti, delegazione brianzola a Catania per sostenere Salvini

"Siamo qua a ribadire a gran voce che chi difende i confini non può essere processato"

Gregoretti, delegazione brianzola a Catania per sostenere Salvini
Brianza, 03 Ottobre 2020 ore 16:20

C’è anche una delegazione leghista tra quelle giunte a Catania per sostenere Matteo Salvini in occasione dell’udienza preliminare per il caso Gregoretti.

La Brianza leghista in trasfera

Gli onorevoli Massimiliano Capitanio e Andrea Crippa (vicesegretario della Lega), i senatori Emanuele Pellegrini e Massimiliano Romeo (capogruppo in Senato), l’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi, i consiglieri regionali Alessandro Corbetta  e Andrea Monti hanno raggiunto la Sicilia insieme ad ai consiglieri comunali leghisti del territorio: Laura Capra (Monza), Giulia Vernani (Varedo), Daniele Ripamonti (Usmate Velate), Davide Baragetti (Cavenago), Francesca Villa (Muggiò) e Alberto Citossi, responsabile nazionale Lega Giovani.  “Processate anche me!”, l’invito rivolto ai giudici stampato sulle magliette.

L'assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi a Catania con il consigliere regionale Andtea Monti e il capogruppo dei lumbard in Regione, Roberto Anelli
L’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi a Catania con il consigliere regionale Andrea Monti e il capogruppo dei lumbard in Regione, Roberto Anelli

Una pattuglia di leghisti brianzoli ha percorso oltre mille chilometri per dare la propria solidarietà a Matteo Salvini per questo processo farsa che lo vede sul banco degli imputati semplicemente per aver difeso i confini nazionali quando era ministro. Siamo qua a ribadire a gran voce che chi difende i confini non può essere processato e difendere i confini nazionali non può essere un reato. Andiamo avanti nella nostra battaglia, per fermare qualsiasi tipo di immigrazione clandestina e per stoppare la clandestinità all’interno del nostro Paese con la politica dei rimpatri. Il processo a Salvini è l’ennesimo motivo in più che rende necessario un’ampia riforma della magistratura al fine di superare  questi processi politici  e questa giustizia a orologeria. Su questi fronti non molleremo mai, hanno dichiarato.

L’udienza preliminare

Dopo due ore di camera di consiglio,  questa mattina, sabato 3 ottobre 2020, è stata rinviata al prossimo 20 novembre, al carcere di Bicocca di Catania, l’udienza preliminare del processo che vede l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini accusato di sequestro di persona aggravato per aver trattenuto per cinque giorni a bordo della nave della Guardia Costiera Gregoretti 131 migranti soccorsi nel Mediterraneo nel luglio del 2019. Lo ha deciso il gup Nunzio Sarpietro che, su richiesta della difesa e delle parti civili, ha disposto un’ulteriore attività istruttoria che prevede l’audizione del premier Conte e dei ministri Lamorgese, Di Maio e degli ex ministri Trenta e Toninelli.

La Procura di Catania ha nuovamente richiesto, come aveva fatto nella prima fase del procedimento, il “non luogo a procedere” e quindi il proscioglimento per Salvini.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia