Turismo e cultura

Torna Ville Aperte in Brianza, da domani le prenotazioni

La manifestazione, giunta alla 18esima edizione, animerà l'ultimo fine settimana di settembre e il primo di ottobre.

Torna Ville Aperte in Brianza, da domani le prenotazioni
Monza, 09 Settembre 2020 ore 15:18

Torna Ville Aperte in Brianza, da domani le prenotazioni. La manifestazione, giunta alla 18esima edizione, animerà l’ultimo fine settimana di settembre e il primo di ottobre.

Torna Ville Aperte in Brianza, da domani le prenotazioni

Ville Aperte torna ad animare la Brianza nonostante l’emergenza Covid. La manifestazione, giunta alla 18esima edizione, si terrà regolarmente rispettando tutte le disposizioni per evitare il contagio. Ben 140 i siti pubblici e privati che hanno accettato la sfida della Provincia di Monza e della Brianza e sono pronti ad aprire le loro porte per un’edizione che il presidente della Provincia MB e sindaco di Meda Luca Santambrogio non ha esitato a definire straordinaria perché di fatto straordinaria è. Non a caso il motto di quest’anno, che è anche il titolo della manifestazione che animerà la Brianza  dal 26 settembre al 4 ottobre è: Lo straordinario è straordinario”.

Non sarà possibile raggiungere le 45.000 presenze dello scorso anno ma la Brianza e i brianzoli saranno sorprendere anche quest’anno, anche perché i gioielli da ammirare non mancano, da quelli più noti come le tante bellezze della Villa Reale di Monza e del suo Parco a quelli meno noti ma di sicuro interesse,  come l’Oratorio di San Francesco a Lentate sul Seveso.

L’evento è stato presentato questa mattina, mercoledì 9 settembre, e da domani sul sito villeaperte.info sarà possibile prenotare la propria visita, alla riscoperta del patrimonio culturale della Brianza.

“Questa – ha ricordato il presidente Santambrogio nell’illustrare l’iniziativa – è una manifestazione che ha nella capacità di fare sistema la formula del suo successo per rilanciare le potenzialità in chiave turistica ed economica dei beni storici che non tutti conoscono ma che rappresentano un patrimonio di bellezza e opportunità”.

Parole di apprezzamento per l’iniziativa sono venute dal vicepresidente della Regione Fabrizio Sala, dall’assessore regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi e da Domenico Riga, consigliere della Camera di Commercio Milano, Monza Brianza e Lodi.  All’organizzazione della manifestazione quest’anno ha collaborato anche la consigliera provinciale al Marketing territoriale, identità e tradizione Laura Capra, “orgogliosa di aver contribuito ad organizzare un’edizione di Ville Aperte veramente speciale”.

Ville aperte chiesa di san vittore
L’avvocato Giovanni Traversi  (in primo piano) nel corso della visita alla Chiesa di San Vittore che fa parte del complesso di Villa Antona Traversi. L’immagine in apertura dell’articolo si riferisce a un momento della conferenza stampa che si è tenuta in una sala della splendida Villa medese

La conferenza stampa si è tenuta nella splendida cornice di Villa Antona Traversi a Meda, a fare gli onori di casa l’avvocato Giovanni Traversi, che al termine della mattinata ha accompagnato i presenti in una visita guidata alla splendida chiesa di San Vittore, che appartiene al complesso della Villa.

I numeri dell’edizione 2020

5 le Province coinvolte, oltre a Monza e Brianza, Como e Lecco e, in misura inferiore, Varese e Milano. 75 i Comuni interessati (36 per MB, 22 per Lecco, 10 per Como, 6 per la Città metropolitana di Milano e 1 per Varese). 140 siti pubblici e privati tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei. 35 eventi, 20 itinerari, 500 volontari coinvolti nell’organizzazione.

Sono 7 i nuovi Comuni (27 i nuovi beni) che aderiscono per la prima volta alla manifestazione, come ha ricordato il direttore generale della Provincia MB Erminia Zoppè.

Altra novità la presenza di BrianzAcque non più soltanto come sponsor della manifestazione ma anche come promotrice di eventi, come ha ricordato con giusto orgoglio il presidente e amministratore delegato Enrico Boerci. L’azienda dell’acqua brinazola aprirà ai visitatori un vecchio pozzo a Lissone (che sarà poi visitabile in futuro dalle scolaresche) e sponsorizzerà due concerti. Sempre BrinzAcque sosterrà poi le performances di alcuni artisti e spettacoli per bambini e famiglie che verranno promossi a corollario della manifestazione.

Partecipare agli eventi è facile, basta andare sul sito. Il costo del biglietto è di 5 euro a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, Pro loco e volontari. Sempre da domani, giovedì 10 settembre, sarà attiva anche una infoline dedicata alla manifestazione, al numero 039.9752251.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia