Generosità

Un’intera comunità si mobilità per Sara e Mauro

Una raccolta fondi per sostenere la coppia veduggese impegnata nell’Ecuador messo in ginocchio dal Covid

Un’intera comunità si mobilità per Sara e Mauro
Caratese, 25 Settembre 2020 ore 18:15

C’è il parroco, don Antonio Bertolaso; c’è il sindaco Luigi Dittonghi; c’è Marina Giudici, presidente dell’Associazione Madre Teresa. E poi i presidenti delle associazioni: Enrico Fumagalli degli Alpini, Luigi Sanvito del Cai, Roberto Luppino della banda; Romana Molteni del centro anziani. E con loro una comunità intera, quella di Veduggio con Colzano, pronta ad aiutare una coppia che da oltre dieci anni dona tutto di sè al prossimo in difficoltà.
In paese è partita una raccolta fondi, affiancata da iniziative solidali, per sostenere il prezioso lavoro in Ecuador della veduggese Sara Viganò e del marito Mauro Motta, originario di Verano.

Aiutiamo Sara e Mauro

Ambedue del Mato Grosso, dall’ottobre del 2007 vivono in Sud America, sulle Ande, dove hanno avviato un laboratorio di falegnameria: un collegio gratuito che offre, oltre all’istruzione, anche vitto e alloggio. Non solo: danno lavoro ad alcuni padri di famiglia e distribuiscono viveri, legna e medicine ad anziani e ammalati.
La pandemia da coronavirus, però, ha messo ancor più in ginocchio l’Ecuador.

Gli ospedali sono pieni. In tanti hanno perso il lavoro ma qui non ci sono aiuti statali come la cassa integrazione, hanno scritto Sara e Mauro in una lettera inviata alla comunità veduggese.
Stiamo aiutando con un pò di viveri ma non riusciamo a dare lavoro a chi ce lo chiede. Poi c’è la questione operai che abbiamo sempre pagato, anche nel periodo in cui non hanno lavorato. A loro abbiamo chiesto di rinunciare volontariamente a una parte, a discrezione propria, dello stipendio… Sembra assurdo ma proprio nel momenti in cui la gente ha più bisogno noi non riusciamo ad aiutarla come servirebbe.

Parole davanti alle quali Veduggio si è mossa subito. Con generosità. E’ così stata avviata una raccolta fondi, con un lungo elenco di personalità unite nell’appello a donare. Chi volesse farlo può effettuare un bonifico bancario. Ecco i riferimenti: Iban IT 84V0890134010000000501343, Bcc di Triuggio e della Valle del Labro – Filiale di Veduggio; intestazione: Associazione Madre Teresa di Calcutta Onlus; causale: Sostegno per Sara e Mauro – Ecuador. Oppure consegnare direttamente i contanti rivolgendosi a Franco (349 – 7925451) e Luigia (333 – 4539752).

Il brasato solidale

Non è finita. Gli Alpini hanno pensato anche a un’iniziativa gastronomica: domenica 27, dalle 9,30, nel salone delle baite di via della Valletta saranno distribuite monoporzioni di brasato cucinato dalle Penne nere. Il costo è di 10 euro e l’intero ricavato sarà devoluto a Sara e Mauro. La prenotazione è obbligatoria tramite messaggio WhatsApp (indicare nome, cognome e numero delle porzioni) ai telefonici 339 – 8914045, 339 – 1419884, 388 – 9912918.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia