Attualità
Seregno

A cento anni dalla nascita, una mostra dedicata a monsignor Luigi Gandini

Un viaggio fra le immagini per riscoprire l'indimenticato prevosto. Inaugurazione sabato 12 marzo al Circolo culturale San Giuseppe.

A cento anni dalla nascita, una mostra dedicata a monsignor Luigi Gandini
Attualità Seregnese, 10 Marzo 2022 ore 14:16

A Seregno, a cento anni dalla nascita, una mostra dedicata a monsignor Luigi Gandini.

"Monsignor Gandini: un parroco, una Basilica"

Cento anni fa nasceva monsignor Luigi Gandini (era nato a Castello di Lecco il 29 marzo 1922). In concomitanza con l’anniversario, la Biblioteca Capitolare «Paolo Angelo Ballerini» dedica all’indimenticato prevosto (che resse la parrocchia dal 1964 fino alla sua  morte, nel 1995) la mostra fotografica "Monsignor Gandini: un parroco, una Basilica"

Le parole di Carlo Mariani, curatore della mostra

"Con le fotografie conservate nel ricco archivio della Capitolare abbiamo costruito un percorso in cui si intrecciano la parabola pastorale del sacerdote e le vicende architettoniche della sua chiesa – ha spiegato  Carlo Mariani, che insieme a  Fabio Valtorta ha curato la mostra –   Monsignor Gandini è giunto a Seregno nel 1964, quando la Collegiata era ancora un cantiere  per i lavori avviati dal prevosto Bernardo Citterio. Progressivamente è stata impreziosita e abbellita, oltre che essere elevata al titolo di Basilica Romana Minore". La valorizzazione  dell’architettura della Basilica San Giuseppe è il portato della personalità del prevosto Gandini: "Era un uomo di profonda cultura, amante del bello: questo si è poi trasfuso nella gestione degli edifici della parrocchia, ma anche nelle omelie e nelle scelte pastorali".

Dove e quando si potrà visitare la mostra

La mostra fotografica sarà allestita nella sala Minoretti interna del Circolo culturale San Giuseppe in via Cavour, con inaugurazione in programma sabato 12 marzo (alle  16.30). A seguire  la mostra potrà essere visitata fino al 3 aprile, nei seguenti orari: da giovedì a sabato dalle  16 alle 19, la domenica dalle 10 alle 12 e dalle  15 alle 19.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie