Attualità
Verso la chiusura

A fine anno la storica cartoleria Fossati di Muggiò spegne le luci

Dopo 64 anni di attività il negozio di via Casati abbasserà la saracinesca. E' stato un punto di riferimento per generazioni di muggioresi

A fine anno la storica cartoleria Fossati di Muggiò spegne le luci
Attualità Monza, 25 Novembre 2022 ore 13:16

Un altro negozio spegnerà le sue luci alla fine dell'anno. Dopo 64 anni di attività la storica cartoleria di Renzo Fossati di via Casati abbasserà la saracinesca. Renzo potrà godersi la sua meritata pensione.

Tanta dedizione e amore per l'attività

«Chiudo perchè vado in pensione. Avrei voluto continuare ancora qualche annetto: ma i costi di gestione sono troppo alti e il Covid ha aumentato le vendite su internet. E’ un dolore perchè è un lavoro che mi piace» ha detto.

La notizia della chiusura è arrivata come un grande dispiacere per la clientela affezionata che da Renzo e dalla moglie Lidia si rivolgeva per il materiale di cartoleria ma anche per il proprio giornale e le riviste preferite e per trovare quello che in altri negozi era introvabile o mancava: «Vai da Renzo che ce l’ha».

Una vita dietro al banco

Il lavoro nella cartoleria è stato proprio tutta la vita di Renzo Fossati. E’ stata fondata 64 anni fa dalla madre Carla Neri  con articoli di cartoleria e giocattoli.

«Sono nato e vissuto qua. Sono cresciuto nel retro del negozio – ha detto Renzo – Ho iniziato a 13 anni a lavorare: andavo fino a Milano in bicicletta a prendere i libri. Poi il negozio l’ho preso in mano io, l’ho ingrandito, inserendo anche i giornali».

Adesso Fossati sta praticando la svendita della merce fino alla chiusura. «Ma nonostante questo continuiamo a procurare il materiale che ci viene richiesto dalla clientela, fino alla fine con senso di dovere e di dedizione» ha detto la moglie.

Un punto di riferimento

«Ci vuole molta professionalità e dedizione anche per vendere i giornali, che abbiamo lasciato ormai qualche settimana fa. Quando c’è il lavoro ti alzi presto e fino a tardi stai qua» ha detto Renzo.

La cartoleria di via Casati ha rappresentato un punto di riferimento per generazioni: un luogo in cui il rapporto umano e lo scambio di «quattro parole» sono sempre state le sue preziose peculiarità.

...e tanta solidarietà

E poi è sempre stata la «base logistica» per tante iniziative di solidarietà e attenzione per la città: dalla raccolta dei «tappi per Luca», a quelle degli indumenti per i senza tetto, per citarne alcune.

«Anche Renzo si dedicherà al volontariato. Non siamo gente che sta ferma – ha detto Lidia – Ringraziamo di cuore la clientela per la fedeltà che ci ha garantito per oltre mezzo secolo. Per noi è stato un vero arricchimento sotto il profilo umano. Siamo qua: se qualcuno vuole approfittare delle nostre occasioni anche in vista del Natale o anche per un saluto»

Seguici sui nostri canali
Necrologie