Attualità
sport in montagna

A Livigno tutto pronto per l'edizione 2022 di Icon

L'appuntamento con la gara di triathlon più estrema che ci sia è per venerdì 2 settembre

A Livigno tutto pronto per l'edizione 2022 di Icon
Attualità 29 Agosto 2022 ore 14:15

Il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli, per Livigno, che si appresta a vivere le intense emozioni di una giornata da ricordare, diversa da tutte le altre. Infatti, pur considerando la grande cultura sportiva della località, l’appuntamento con Icon resta un vertice assoluto, tanto in termini di spettacolarità, quanto di tasso tecnico espresso e di partecipazione all’evento.

A Livigno da tutto il mondo per Icon

Belgio, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Danimarca, Norvegia e Brasile sono soltanto alcune delle nazioni rappresentate dai 250 atleti attesi al via, venerdì 2 settembre, nelle gelide acque del lago di Livigno, a testimonianza della caratura internazionale di un appuntamento che è sinonimo di estremo e di sfida a sé stessi. 3800 metri a nuoto, con partenza nell’oscurità delle ore che precedono l’alba; seguiti da 195 chilometri in bicicletta, per una frazione che può vantare 5000 metri di dislivello totali; a cui far seguire la maratona conclusiva, arricchita anch’essa da oltre 3000 metri di dislivello. Un percorso brutale dal punto di vista tecnico, e studiato per mettere alla prova la tenacia, la resistenza e la volontà dei partenti, chiamati ad un’impresa che ricorderanno per tutta la vita.

Gli atleti italiani presenti

Presente in start list anche Giulio Molinari, figlio adottivo di Livigno e già due volte vincitore di Icon. Al suo fianco, novità assoluta, ci sarà anche il livignasco Saverio Zini, ex biathleta della nazionale azzurra, recentemente ritiratosi dal professionismo. Per Saverio, Icon sarà la prima esperienza nel triathlon e la prima uscita competitiva ufficiale dalla fine della carriera. Una svolta importante e un modo ambizioso di mettersi alla prova, frutto di un rapporto viscerale e sincero con il mondo dello sport e con la bellezza della fatica.

Come godersi la gara

Una bellezza a disposizione anche del pubblico, che potrà godere della spettacolarità del percorso da diversi punti di osservazione, per sentirsi davvero nel cuore della gara. In particolare, l’organizzazione raccomanda di non perdersi: la partenza al lago, prevista per le ore 5.00 di venerdì 2 settembre; il passaggio degli atleti nel centro del Paese, previsto indicativamente per metà pomeriggio; e l’arrivo a Carosello 3000, facilmente raggiungibile anche con la cabinovia aperta fino al termine della gara. Il luogo dove si incoroneranno i vincitori di Icon 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie