Attualità
Senza debiti

A Muggiò la Giunta Fiorito ha azzerato tutti i debiti del Comune

Con l'inizio del nuovo anno l'Amministrazione vedrà l'estinzione di tutti i mutui collezionati nei decenni

A Muggiò la Giunta Fiorito ha azzerato tutti i debiti del Comune
Attualità Monza, 03 Dicembre 2022 ore 10:00

Il Comune di Muggiò non ha più debiti: sono stati azzerati. Il Consiglio comunale (tutti a favore tranne l’ex sindaco Zanantoni), infatti, ha approvato, nella seduta di mercoledì, l’estinzione anticipata dei mutui accesi con la Cassa Depositi e prestiti accumulati nei decenni.

Estinti i mutui entro il 31 dicembre

La proposta è stata presentata dall’assessore al Bilancio, Mauro Canevari durante la discussione della  variazione di Bilancio, secondo le scelte di mandato dell’Amministrazione del sindaco Maria Fiorito.

Allo stato attuale il Comune di Muggiò ha in essere 55 mutui accesi con la Cassa Depositi e prestiti per un totale di 2.095.980 euro con scadenze al 2025 e al 2030 a tasso fisso a partire dallo 0,29 al 5 per cento.

Il primo mutuo dei 55 nella lista è stato concesso nel 1979.

«La voce fondamentale di questa variazione di Bilancio è pari all’incremento di queste spese di 2.095.980 euro, di cui 2.045.980 è il debito residuo e aggiungiamo 50mila euro  a titolo di indennizzo.

Il 31 dicembre verranno estinti i mutui» ha spiegato l’assessore Canevari, aggiungendo che ci sarà un risparmio di 180mila euro di interessi.

«Il Comune di Muggiò azzera il proprio debito e questo è molto importante. Questo è un dato che ritengo significativo e che vorrei portare all’attenzione di tutti» ha commentato il sindaco  Maria Fiorito.

Una critica dall'ex sindaco

Un’operazione che non ha convinto il consigliere ex forzista Pietro Zanantoni,  che ha sottolineato che l’operazione si rende possibile «perchè ci sono delle risorse vincolate che lo permettono» e perchè c’è l’esigenza di trovare fondi «per andare a coprire le spese non previste legate agli aumenti dell’energia».

Secondo i suoi calcoli, l’estinzione avrebbe dovuto realizzarsi prima.

«Bisognava eliminarli 5 anni fa quando i dati sul mercato avevano degli indici sotto zero» ha ribadito, e che presumibilmente non si è fatto prima perchè non c’erano le risorse o sono state utilizzate per altre scelte. Per questo Zanantoni ha preferito astenersi al voto.

Un risultato importante con lo sguardo al futuro

L’assessore Canevari ha spiegato che l’Amministrazione ha avviato ora l’estinzione «perchè ci sono le condizioni e anche dal punto di vista degli investimenti ci sono le risorse, in conto capitale il Comune di Muggiò ha 12 milioni».

«Estinguere i mutui in maniera anticipata e azzerare il debito del Comune» è un fatto importante per il sindaco Fiorito.

«Ci sono tante persone giovani in Consiglio e che stanno assistendo al Consiglio e credo che in una realtà storica che ai giovani sta consegnando tanti problemi, io sono onorata  e lieta di dire a chi verrà dopo di noi, nel 2024, che lasceremo un Comune senza debiti – ha ribadito – E io credo che sia un fatto importante non solo per questa Amministrazione ma per tutto il Consiglio comunale e per tutta la nostra città».

L’estinzione dei mutui per l’Amministrazione significa, inoltre, liberare le risorse sulla parte corrente, non ingessare il Bilancio del Comune e come ha precisato il sindaco «non lasciare sul carico di altri la "cambiale” da pagare».

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie