La sfida

A piedi per 800 chilometri per ritrovare se stesso e raccogliere fondi per i bimbi

La sfida di Ivan Russo, presidente di «Time 4 run», pronto a partire per il Cammino di Santiago di Compostela.

A piedi per 800 chilometri per ritrovare se stesso e raccogliere fondi per i bimbi
Attualità Vimercatese, 31 Luglio 2021 ore 18:00

Ottocento chilometri a piedi per ritrovare se stesso, con lo stimolo e la spinta della finalità benefica.
Questa la sfida di Ivan Russo, vimercatese, presidente di «Time 4 run», associazione sportiva nota sul territorio anche per l’organizzazione di eventi sportivi legati alla corsa.

A piedi per 800 chilometri per ritrovare se stesso e raccogliere fondi per i bimbi

Ivan è volato verso la Francia, per raggiungere la base dei Pireni. Da qui, precisamente nella località di Saint Jean Pied de Port comincia il cammino che lo porterà fino Santiago de Compostela, nel nord-ovest della Spagna. Il tragitto più lungo, di ben 800 chilometri. Il tutto con anche un obiettivo preciso. Stimolare a dare un proprio contributo a favore dell’associazione «Le coccinelle» di Vimercate, che si occupa di finanziare progetti per migliorare la qualità della vita dei bimbi a Vimercate e nel mondo.

"Sto uscendo da due anni difficili dal punto di vista personale a causa di un lutto famigliare e altri problemi - ha raccontato Ivan - Nella mia vita sono cambiate tante cose. Sento la necessità di stare un po’ solo con me stesso, per fare un po’ di ordine mentale. Ho pensato che il cammino di Santiago potesse essere la modalità migliore, mettendo alla prova il fisico e la mente. Portando naturalmente con me anche il nome di «Time 4 run»".

La prova mentale, quella più difficile

E forse la prova mentale è quella che preoccupa di più Ivan, runner con sulle spalle anche diverse maratone e quindi pronto a coprire anche lunghe distanze. "Anche se 800 chilometri sono veramente tanti - ha aggiunto - In passato ho già fatto il cammino di Santiago, ma il percorso più breve, di 400 chilometri. Conto di completare il cammino in circa tre settimane. E poi, se avrò ancora le forze, proseguire per altri 80 chilometri per raggiungere le coste sull’Oceano Atlantico".

La finalità benefica

Come detto, però, il vimercatese ha pensato di abbinare a questa sfida personale anche una finalità benefica.
"Credo che sia giusto dare un valore a questo cammino non solo per me - spiega ancora - Per altro avere una finalità benefica di certo mi aiuterà a proseguire nei momenti di crisi che sicuramente ci saranno, perché camminare per una media di 35-40 chilometri al giorno non è certo facile. Sarà un ulteriore stimolo oltre alle convinzioni personali. Ho quindi pensato a “Le coccinelle” di Vimercate, che si occupano di bambini. Attraverso i social, dove ogni giorno aggiornerò le persone che conoscono sull’andamento del viaggio, con messaggi, foto e video, inviterò anche a fare donazioni alla onlus. Non solo, mi impegno anche a mettere di tasca mia almeno 10 euro per ogni giorno di cammino. Naturalmente tutto sarà fatto con grande trasparenza e regolarità. A chi farà la donazione verrà rilasciata una ricevuta. Inoltre a settembre organizzeremo un evento per la consegna dell’assegno".
Chi volesse seguire Ivan e contribuire alla raccolta fondi può farlo su Facebook: timeforrun o sul sito www.timeforrun.it

Necrologie