Attualità
La delibera

A Vimercate 27 ettari di città da mantenere o trasformare in aree alberate

La Giunta ha definito per la prima volta nel PGT gli interventi della Rete Ecologica Comunale

A Vimercate 27 ettari di città da mantenere o trasformare in aree alberate
Attualità Vimercatese, 22 Dicembre 2022 ore 11:00

In chiusura dell'attività del 2022 la Giunta ha approvato una delibera in tema di pianificazione urbanistica che individua aree geografiche (e relative superfici) da destinare a interventi di ripavimentazione e riforestazione, misure previste in applicazione delle norme del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) di Monza Brianza.

Questa deliberazione fa seguito ad altri due provvedimenti, rispettivamente del febbraio e del novembre
2022, in cui Palazzo Trotti ha individuato le opere compensative da eseguire a fronte del consumo di suolo sulle aree destinate alle nuove costruzioni.

A Vimercate 27 ettari di città da mantenere o trasformare in aree alberate

Tra le diverse tipologie di opere compensative proposte figurano, appunto, la realizzazione o la sostituzione di piantumazioni su aree di proprietà comunale e interventi di depavimentazione di aree nello stato di fatto impermeabili, con opere di rinaturalizzazione o piantumazione.

Opere di depavimentazione

Nel dettaglio, le superfici interessate dalle opere di depavimentazione sono collocate a Velasca (1.198 mq), a Oreno (5.100 mq., lungo la Strada Dalla Santa), nella zona nord (1.259 mq), nella zona centro (15.567, fra cui spiccano piazzale Martiri Vimercatesi e i parcheggi dell'Omnicomprensivo e di via S.Antonio) e a Moriano (1.591 mq), per un totale di 24.715 metri quadrati.
Gli interventi non faranno venir meno la funzione che attualmente svolgono le singole aree (fatti salvo piccoli interventi di rimozione dell’asfaltatura).

Sostituzione o piantumazione di nuovi alberi: le aree interessate

Per quanto concerne le aree su cui sostituire o piantumare gli alberi, i tecnici comunali hanno individuato a Velasca superfici per un totale di 11.059 mq., 20.000 mq. a Oreno, 17.702 mq. nella zona nord, 76.223 mq. in zona centro (fra cui l'oasi WWF e il Parco del Volo), 117.755 mq. nella zona sud (che comprendono l'isola ecologica di via del Buraghino e l'ex Cava Brioschi), 13.762 mq. a Ruginello e 13.683 mq. a Moriano, per un totale sul territorio comunale di 270.454 metri quadrati.

La Rete Ecologica Comunale

"Abbiamo compiuto una ricognizione che ha sviluppato un elaborato grafico mai stato presente negli
elaborati di P.G.T.", spiega la Vicesindaco Mariasole Mascia, con delega alla Rigenerazione Urbana" - "E questo ci permetterà di programmare e attuare gli interventi per implementare la Rete Ecologica Comunale, che è uno dei temi oggetto della variante parziale del P.G.T. in corso di redazione (il potenziamento del sistema delle tutele paesaggistico – ambientali, ndr)”.

Chi finanzierà questi interventi?

"Gli operatori privati direttamente, come opere di compensazione, in conformità alle delibere del 2020 e del 2022, che trattano esplicitamente delle opere compensative con funzioni ambientali ed ecologiche”, spiega Mascia - "oppure utilizzando gli oneri di urbanizzazione, o ancora con la possibilità di combinare questi due strumenti”.
"L'effetto più rilevante è quello della possibilità di pianificare gli interventi", conclude la Vicesindaco" - "che comunque mantengono un certo grado di elasticità, cioè potremmo variare la loro collocazione geografica in base alle esigenze e ai fabbisogni che dovessero emergere nel corso dei prossimi anni".

(foto archivio)

Seguici sui nostri canali
Necrologie