Attualità
Incertezza

Piscina Pia Grande, c'è l'accordo e partono i corsi

In vista dei rincari energetici si è aperto un confronto tra il Comune e il gestore

Piscina Pia Grande, c'è l'accordo e partono i corsi
Attualità Monza, 07 Settembre 2022 ore 13:15

Le incertezze sono molte e le difficoltà non mancano e in vista dell’emergenza del caro-energia anche il destino dell’impianto natatorio della Pia Grande a Monza sembrava tutt’altro che definito, ma poi è arrivata la fumata bianca a seguito di un incontro tra il gestore e il Comune e i corsi sono stati riconfermati.

Incertezza alla piscina Pia Grande

Coloro che si erano rivolti nei giorni scorsi al centro di via Murri per avere informazioni sul nuoto libero si erano  sentiti rispondere che gli orari sarebbero stati comunicati settimana per settimana e che  il planning dei corsi non era ancora disponibile.  Immediata sui social è esplosa la preoccupazione degli utenti.
«L’impianto è aperto ma a chi chiede per i corsi arrivano risposte sibilline perché il futuro è incerto - ha confermato anche il consigliere comunale leghista Simone Villa - Insomma è il non detto che preoccupa, c’è stato il problema del Covid che ha massacrato il settore sportivo, ora la guerra e i rincari energetici hanno acutizzato la situazione soprattutto per le piscine che sono tra gli impianti più energivori. A fronte di spese raddoppiate, era ovvio attendersi che il problema esplodesse. Auspico che col primo Consiglio comunale la Giunta sia pronta a dare risposte, perché le stagioni sportive partono dai primi di settembre e la piscina è frequentata da centinaia di anziani, dalle scuole e dai ragazzi che fanno attività agonistica nonché dai portatori di handicap. Poi c’è il nuoto sincronizzato, la pallanuoto, il Sub, insomma tanti aspettano risposte e rassicurazioni».

Le rassicurazioni del Comune

In questo senso a cercare di sgonfiare il caso è stato lo stesso vicesindaco Egidio Longoni che assieme al sindaco Paolo Pilotto ha rassicurato subito i monzesi: «La piscina Pia Grande non chiuderà. Con l'assessore allo Sport stiamo mettendo in campo tutte le iniziative utili a far ripartire la stagione di nuoto. La crisi energetica sta mettendo tutti e anche l'Amministrazione comunale in seria difficoltà ma l'impianto non verrà chiuso».

Ieri, finalmente, è arrivata anche la nota del Comune che ha chiuso - per il momento - la questione. «Al termine dell’incontro tra l’Amministrazione Comunale e i rappresentanti di Gis Milano  è stata individuato il percorso utile per proseguire senza indugio le attività sportive all’interno dell’impianto di via Augusto Murri», ha reso noto il Municipio.

«Le criticità emerse nelle ultime settimane da parte della società concessionaria relativamente ai crescenti costi di gestione dovuti alla crisi energetica sono state attentamente analizzate e saranno oggetto di monitoraggio costante da parte degli uffici anche nei prossimi mesi - ha quindi ribadito la Giunta Pilotto - In ogni caso il programma dell’attività acquatica è confermato con l’inizio dei corsi già fissato per il prossimo lunedì 19 settembre. Nella nuova stagione gli utenti di tutte le età della Pia Grande continueranno a trovare un’offerta sportiva di qualità tra cui scegliere».

Le riflessioni future

Il vicesindaco Longoni, che ha preso parte all’incontro, ha intanto confermato che la struttura sarà oggetto di una riflessione più ampia anche nei prossimi mesi per valutare un progetto complessivo di riqualificazione energetica e strutturale, capace e di rendere l’impianto più moderno e innovativo.   «Troveremo se è necessario delle soluzioni alternative, ma l’intenzione è sempre garantire il servizio - hanno ribadito Longoni e Pilotto - Siamo già venuti incontro al gestore per 165mila euro per esigenze pregresse perché ne comprendiamo le difficoltà. Abbiamo chiesto anche a fronte dei problemi che ci sono di garantire il servizio. Il Comune sta facendo la sua parte».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie