Attualità
Seregno

Addio all'ex capostazione e artista dei presepi

Gian Carlo Salati aveva 93 anni. Era stato capostazione dal 1963 al 1987 e, dopo la pensione, aveva scoperto la passione per i presepi.

Addio all'ex capostazione e artista dei presepi
Attualità Seregnese, 25 Novembre 2022 ore 10:45

Lutto a Seregno per Gian Carlo Salati, 93 anni. Era stato capostazione in città dal 1963 al 1987 e, dopo la pensione, aveva scoperto la passione per i presepi, diventando uno dei principali esperti della Diocesi di Milano.

Addio all'ex capostazione e artista dei presepi

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 24 novembre, a Seregno nella chiesa di Sant’Ambrogio sono stati celebrati i funerali di Gian Carlo Salati. Nato a Scandiano nel 1929, a trent'anni era stato assunto dalle Ferrovie dello Stato, con i primi incarichi a Cremona e Desio. Nel 1963 la sede definitiva in città, dove c’era anche un appartamento libero all’interno della stazione: “Ho incontrato tanta gente - aveva dichiarato Salati all’epoca della stesura del libro Fratelli d’Italia, edito dal circolo culturale Seregn de la memoria in occasione dei 150 anni dell’unità nazionale, dedicato ai personaggi, originari di altre regioni, che si sono fatti apprezzare in città - Ho conservato un ricordo molto vivo soprattutto dei tanti viaggiatori che protestavano per il ritardo dei convogli”.

Un personaggio conosciuto in città

Il lavoro in ferrovia per turni era molto impegnativo per Salati, che comunque era molto conosciuto in città anche per il figlio Giorgio, che trascorreva gran parte del proprio tempo libero all’oratorio San Rocco e che, in seguito, è diventato sacerdote. La grande passione per la realizzazione dei presepi, che collezionava con cura, lo aveva portato a partecipare a diverse mostre sul territorio. “Per me i presepi sono diventati un’autentica malattia”, era solito ripetere.

Il servizio integrale sul Giornale di Seregno in edicola la prossima settimana.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie