Menu
Cerca
Educazione alla legalità

Agrate Brianza e Bernareggio promuovono un corso antimafia per i dipendenti comunali

Intitolato «Legalità è libertà», si svolgerà in 5 lezioni di due ore a cadenza mensile.

Agrate Brianza e Bernareggio promuovono un corso antimafia per i dipendenti comunali
Attualità Vimercatese, 18 Maggio 2021 ore 11:46

Importante iniziativa dei Comuni di Agrate Brianza e Bernareggio, in collaborazione con l’associazione Brianza SiCura odv: un Corso di formazione e aggiornamento per funzionari e personale comunale specificamente dedicato alla prevenzione degli illeciti dovuti alla criminalità organizzata.

Agrate Brianza e Bernareggio promuovono un corso antimafia per i dipendenti comunali

"Purtroppo “le mafie sono più che mai presenti e attive“ in tutto il Paese, compreso il territorio della Regione Lombardia e nello specifico della Provincia di Monza e della Brianza – scrivono, citando l’ex procuratore Giuseppe Pignatone, le due amministrazioni nelle delibere che istituiscono il corso – e sono in grado di “cogliere le occasioni di espansione che la pandemia offre”".

Per questo è "sempre più necessaria una formazione specifica e strutturata in questa materia per arricchire il bagaglio professionale del personale comunale (specialmente quello chiamato a svolgere funzioni apicali o direttive) tenuto conto della peculiare natura dei reati connessi alla criminalità organizzata di stampo mafioso".

Di qui la richiesta di collaborazione rivolta a Brianza SiCura, associazione di volontariato impegnata nell’educazione alla legalità e nella prevenzione della corruzione e delle mafie, cui ambedue i Comuni hanno recentemente aderito.

Cinque appuntamenti su tematiche specifiche

Il Corso, significativamente intitolato «Legalità è libertà», si svolgerà in 5 lezioni di due ore a cadenza mensile. Il primo appuntamento è per giovedì 27 maggio con Lucrezia Ricchiuti, già senatrice e membro della Commissione Parlamentare Antimafia, su «La criminalità organizzata in Brianza: la situazione».

Seguirà il 16 giugno «Combattere le illegalità in Comune: un metodo», con Gian Domenico Casarini, funzionario comunale a San Donato Milanese e presidente del Consiglio comunale di Corsico.

Quindi a settembre «Per una gara trasparente: la prevenzione» tenuta da Giovanna Ceribelli, commercialista e revisore dei conti di enti pubblici; ad ottobre appuntamento «Con la legge contro le mafie: gli strumenti» con Silvana Carcano, autrice di uno studio su "Fenomeno mafioso e corruzione nel Nord Italia".

Infine a novembre «Sentinelle sul territorio: il controllo» a cura di Ferdinando Longobardo, comandante della Polizia locale di San Donato Milanese e formatore.

Toccando vari aspetti del lavoro amministrativo – dai bandi di gara al recupero dell’evasione fiscale, dalla Polizia locale agli strumenti specifici per prevenire illegalità - il corso potrà «promuovere (anche sotto il profilo sociologico oltre che giuridico) la maturazione di attitudini idonee a scorgere eventuali segnali di allarme per la presenza illegalità e di forme di criminalità organizzata in occasione dello svolgimento delle proprie attività lavorative, approfondendo, in maniera particolare, la realtà della Provincia di Monza e della Brianza sotto il profilo della colonizzazione da parte della criminalità organizzata e del suo connubio con la corruzione e la mala amministrazione".

(in copertina il Comune di Agrate Brianza)

Necrologie