Attualità
Importante traguardo

Aido di Lentate in festa per i suoi 45 anni

Oggi le celebrazioni per il quasi mezzo secolo di attività. Il sindaco: "Grazie per il vostro impegno costante nel promuovere la cultura del dono".

Aido di Lentate in festa per i suoi 45 anni
Attualità Seregnese, 04 Settembre 2022 ore 12:25

Aido di Lentate in festa per i suoi 45 anni. Il Gruppo comunale presieduto da Angelo Giordano ha celebrato oggi, domenica 4 settembre 2022, quasi mezzo secolo di attività.

Aido di Lentate in festa per i suoi 45 anni

Dopo il corteo, accompagnati dal Corpo musicale Giuseppe Verdi di Camnago, fino alla chiesa parrocchiale di Copreno, dove è stata celebrata la Messa, si ci è spostati nel salone dell'oratorio della frazione per il discorso delle autorità.

Il gruppo conta oltre mille iscritti

Il Gruppo è guidato da quasi vent’anni da Giordano, infaticabile tuttofare, sempre in prima linea per iniziative e campagne di sensibilizzazione. Negli ultimi anni l’Aido sta raggiungendo traguardi importanti: sempre più persone acconsentono alla donazione degli organi. Gli iscritti del Gruppo comunale al momento sono 1034, sono i cittadini che hanno presentato l’adesione direttamente all’Aido con il tradizionale cartaceo o tramite la App dell’associazione, dove appunto si può esprimere il consenso alla donazione degli organi.

La storia dell'Aido

Prima di Giordano, il Gruppo comunale è stato guidato per 25 anni da Riccardo Meda, che è anche uno dei fondatori nel 1977. Insieme ad alcuni componenti della sezione Avis di Lentate ha formato il comitato promotore. Si riunivano in un bar: nel gruppo c’erano Pietro Colombo, Sandro Zuffolato e il maestro Antonio Caimi, grande trascinatore dell’iniziativa. Il Gruppo fu ufficialmente costituito il 14 luglio del 1977.

"Un impegno continuo nel diffondere la cultura del dono"

Il sindaco Laura Ferrari, presente alla celebrazione, ha ringraziato l'Aido per la sua costante presenza, "finalizzata a diffondere, in ogni occasione, la “cultura del dono”. Prezioso e disinteressato".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie