Attualità
Monza

Al San Gerardo settimana della prevenzione dei tumori alla testa e al collo. Come prenotare una visita gratuita

Le visite saranno esclusivamente su prenotazione e fino ad esaurimento posti e si potranno fare dal 19 al 23 settembre.

Al San Gerardo settimana della prevenzione dei tumori alla testa e al collo. Come prenotare una visita gratuita
Attualità Monza, 08 Settembre 2022 ore 15:00

La Struttura Complessa Chirurgia Maxillo-facciale dell'Asst Monza è uno degli oltre 120 centri in tutta Italia che aderiscono alla settimana di prevenzione e screening delle patologie oncologiche testa-collo. Una settimana, quella dal 19 al 23 settembre, in cui presso gli ambulatori della Palazzina accoglienza (4° piano, stanze 418 e 419) si potranno fare visite gratuite di prevenzione.

Al San Gerardo settimana della prevenzione dei tumori alla testa e al collo. Come prenotare una visita gratuita

Le visite saranno esclusivamente su prenotazione e fino ad esaurimento posti e si potranno fare da lunedì a venerdì dalle ore 13 alle 15. Prenotare o ricevere informazioni è semplice: batsa contattare la segreteria della  S.C. Chirurgia Maxillo-facciale al numero 039 233 3538 (tra le ore 14.00 e le 16.00 dall'8 al 9 settembre, mentre dal 12 al 22 settembre, esclusi sabato e domenica, sarà possibile prenotare in due fasce orarie: dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00). È richiesta la tessera sanitaria ed eventuale documentazione medica pregressa.

I numeri sulla diffusione del tumore testa-collo

A discapito della sua estesa diffusione, non molti sanno che il carcinoma della testa e del collo è il settimo tumore più comune in Europa, con un’incidenza di circa la metà rispetto al cancro del polmone ma di due volte superiore a quello del collo dell’utero. Solo in Italia infatti, nel 2020, 9.900 persone hanno ricevuto una diagnosi di tumore testa-collo e 4.100 non sono sopravvissute alla malattia (fonte: “I numeri del cancro 2021”, AIOM).

Lo slogan dell'edizione italiana di quest'anno è "Hai la testa a posto?", un monito a porre attenzione ai sintomi dei carcinomi cervico-cefalici, spesso ignorati o associati a malattie stagionali come un comune mal di gola o a un raffreddore. Gli esperti concordano nel dire che una rapida comprensione dei sintomi della malattia è cruciale per una diagnosi precoce, in presenza della quale il tasso di sopravvivenza sale all’80-90%, contro un'aspettativa di vita di soli 5 anni per coloro che scoprono la malattia in fase avanzata (ibidem “I numeri del cancro 2021”, AIOM).

I sintomi da non sottovalutare

1per3 è la regola da tenere sempre a mente. Se presente anche solo uno di questi sintomi per tre settimane o più, è necessario rivolgersi al medico: dolore alla lingua, ulcere che non guariscono e/o macchie rosse o bianche in bocca; dolore alla gola; raucedine persistente; dolore e/o difficoltà a deglutire; gonfiore del collo; naso chiuso da un lato e/o perdita di sangue dal naso. Nessun allarmismo, quindi, ma un’adeguata consapevolezza dei campanelli di allarme, affiancata a una sana alimentazione e uno stile di vita attivo, sono elementi fondamentali per la salvaguardia della salute, propria e di chi ci è accanto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie