Attualità
Monza, arte e solidarietà

Al santuario delle Grazie una mostra d'arte solidale

Questa sera l'inaugurazione dell'esposizione di quadri la cui vendita servirà a sostenere la mensa francescana dei poveri

Al santuario delle Grazie una mostra d'arte solidale
Attualità 04 Ottobre 2021 ore 22:44

Al santuario di Santa Maria delle Grazie è stata inaugurata questa sera, lunedì 4 ottobre, la quarta edizione de «In Cammino con l’arte», la mostra benefica organizzata dalla Leogalleries in collaborazione con Streetartpiù, e con il supporto di Cb Cornici, che ha visto oltre 40 artisti coinvolti nel sostenere la mensa francescana per i poveri attraverso la donazione di una propria opera da rivendere al pubblico a prezzo «sostenibile».

Al santuario delle Grazie arte e solidarietà

Non appena conclusasi la messa delle 18, nella giornata dedicata ai festeggiamenti per la solennità di San Francesco, la filanda del santuario di via Montecassino ha visto il susseguirsi di decine di persone pronte a lasciarsi incantare dalla bellezza dei colori e a fare del bene.

«Volti di natura, volti di umanità» il tema che ha ispirato la creatività degli artisti per l’esposizione di quest’anno, scelto come da tradizione da frate Alberto Tosini, superiore del convento e da sempre sensibile all'espressione artistica, e ispirato per l'appunto alla figura di san Francesco.  E in particolare al Cantico delle Creature nel quale ha personalizzato il creato, ponendo l’uomo come fratello di tutti i fenomeni della natura, dal sole alla luna, al fuoco, e abbracciando in un’unica visione la Terra e tutte le forme viventi.

"Abbiamo sperimentato la formula degli scorsi anni, con quadri di piccole dimensioni disponibili per la vendita a un prezzo calmierato, e anche questa volta la disponibilità degli artisti a partecipare all’iniziativa si è sposata con l’entusiasmo e la generosità dei visitatori - ha spiegato Daniela Porta, curatrice della Leogalleries - E’ un modo per entrambi di donare e fare del bene, e che premia sia chi ha fatto l’opera e l’ha donata, sia chi l’acquista. Permettendo oltretutto di avvicinarsi all’arte, e di poterla possedere, anche a chi solitamente non può permettersi tale genere di impegno economico".

Il ricavato alla mensa dei poveri

A ringraziare i visitatori - compratori anche frate Celestino Pagani, coordinatore del servizio carità del santuario e invero noto anche per le sue qualità artistiche, in particolare per le sue doti canore. Un flusso virtuoso all’insegna del dono (sulla scia dello spirito del fraticello di Assisi) quello prodotto dall'ormai celebre iniziativa artistica. Necessario, ora più che mai, per il servizio mensa di via Montecassino, alle prese con costi sempre più ingenti da sostenere e spesso difficili da coprire con le sole offerte ordinarie.

8 foto Sfoglia la gallery

 Gli artisti in mostra

Sui muri della filanda, per esempio, si è vista l’opera grafica del veronese Tiziano Bellomi, già noto perché uno dei suoi lavori è conservato nella Cappella Espiatoria, ottenuta frammentando col pc le immagini dei luoghi di natura e sublimandone le tinte primigenie. O il dipinto azzurrissimo del pluripremiato giovane siculo Maurizio Pometti, tormentato da scene familiari e della sua infanzia che si cristallizzano in un istante infinito, e quelli floreali della milanese Laura Belloli che a Monza è conosciuta anche per la bella voce. E poi le vedute iperrealistiche in bianco e nero di Fabrizio Boldrini, mano felicissima di quelle che se ne vedono poche.  Ma pure le opere conosciute dai monzesi come quelle di Andrea Cereda e Felice Terrabuio, e ancora la maternità e i paesaggi maremmani di Mariella Convertini e la croce stagliata nel cielo autunnale di Gianni Carlo Sioli. Pittore e fotografo valentissimo, da sempre impegnato in nuove ricerche espressive nella quali il lirismo cromatico diviene lo specchio della sua poesia interiore. Più che un semplice artista, un’icona stessa dell’arte.

Con questi anche i i dpinti degli artisti Valeria Angelini, Laetitia Autrand, Giovanna Balzaretti, Maria Teresa Bolis, Lucio Boscardin, Elisabetta Bosisio, Raffaella Bugatti, Simona Calcinaghi,Maurizio Calvi, Nadiana Crosignani, Chiara Flori, Lorenza Giacomel, Peter Hide, Mario Livio, Gennaro Mele, Federico Montesano, Emilia Mussi, Giancarlo Nucci, Carlo Olper, Enrica Passoni, Marisa Pedretti, Elda Pedrocchi, Isabella Rigamonti, Giovanni Ronzoni, Serena Rossi, Sonia Scaccabarozzi, Giulio Viganò, Ada Eva Verbena, Dominique Winkler, Paola Zeppi

Il programma ufficiale dopo l'inaugurazione prevede l’apertura della mostra anche sabato e domenica, dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Impossibile pensare a un’ulteriore apertura, seppure prevista per il prossimo weekend: così come negli altri anni le opere sono state acquistate in larga parte già oggi.

 

Necrologie