Attualità
Ricorrenza

Anpi Monza ricorda i caduti di Via Boccaccio 

L'appuntamento è fissato per sabato 28 gennaio al Liceo Nanni Valentini

Anpi Monza ricorda i caduti di Via Boccaccio 
Attualità Monza, 24 Gennaio 2023 ore 09:32

Anche quest'anno il liceo artistico Nanni Valentini celebrerà la commemorazione dei tre giovani antifascisti uccisi tra il 24 e il 25 gennaio 1945 in via Boccaccio. L'appuntamento è fissato per sabato 28 gennaio.

Anpi Monza ricorda i caduti di Via Boccaccio

Nel corso dell’iniziativa organizzata dall'Anpi di Monza, che prevede l'incontro con le classi prime del liceo, sarà raccontata la storia e l'azione partigiana di Raffaele Criscitello (nato ad Avellino il 10 giugno 1923), Vittorio Michelini (nato a Monza l’8 maggio 1923) e Alfredo Ratti (nato a Carugate il 21 ottobre 1923), arrestati e uccisi a 22 anni nella lotta per la Liberazione.

Oltre ai rappresentanti Anpi, Aned e Foa Boccaccio, a fare memoria saranno gli stessi studenti più grandi del liceo attraverso le esperienze degli anni precedenti. Al termine dell'incontro, previsto intorno alle 9, una delegazione si recherà all'esterno del liceo, dove si trova la lapide che ricorda i tre giovani partigiani uccisi e, intorno alle 13, verrà deposta una corona in loro memoria.

La testimonianza

Di seguito la testimonianza di Vera Gambacorti Passerini da “Monza nella Resistenza” di Vittorio D’Amico:

La neve era bianca, era alta, aveva coperto, quasi volesse consacrarli, i luoghi del sacrificio. Mi avviavo a piedi, oltre il “Re de sass” verso la Villa Reale, per cercare di sapere. Passai vicino alla cinta esterna della Villa, sulla via Boccaccio. Il muro portava freschi i segni della scarica assassina. Il Fronte della Gioventù aveva pagato il suo tributo per la lotta di Liberazione. Vittorio Michelini, Raffaele Criscitiello, Alfredo Ratti, dopo lo strazio di inaudite torture, erano portati al muro e giustiziati il 25 gennaio 1945.

Seguici sui nostri canali
Necrologie