Attualità
Restauri a Villa Casati

Aperto il cantiere per il restauro della Torretta di Villa Casati a Muggiò

Gli interventi conservativi di uno degli elementi architettonici più apprezzati dello storico edificio si concluderanno in primavera

Aperto il cantiere per il restauro della Torretta di Villa Casati a Muggiò
Attualità Monza, 16 Dicembre 2021 ore 08:56

Sono sulla linea di partenza gli attesi interventi di restauro conservativo della Torretta di Villa Casati. Dopo un lungo percorso di indagini statiche e materiche e la conseguente autorizzazione da parte della Soprintendenza ai Beni architettonici, venerdì 3 dicembre sono iniziate le operazioni di apertura del cantiere con la collocazione della recinzione nella parte nord della sede comunale.

Lo sguardo sulla Torretta

«E’ l’elemento architettonico che caratterizza la nostra villa comunale imprimendole la firma architettonica dell’architetto viennese Leopold Pollak – ha spiegato l’assessore al Patrimonio storico Elisabetta Radaelli – La Torretta è anche il simbolo della nostra città e per questo sono contenta che sia pur con un complesso percorso, siamo finalmente giunti all’intervento di restauro su questo nostro patrimonio storico che in molti, anche da fuori città ammirano per il suo valore estetico».

E’ uno degli elementi sui cui si posa maggiormente lo sguardo e che i visitatori all’appuntamento settembrino di Ville aperte apprezzano e visitano con curiosità e ammirazione accedendo dalla ripida scala a chiocciola.

Dalle sue vetrate si notano i rinforzi in ferro collocati vicino alle colonnine doriche, e poi ci si perde sulla pregevole panoramica del Parco.

Fine degli interventi a primavera

I lavori dovrebbero essere ultimati in primavera come ha confermato l’assessore. «In primavera potremo così ammirare la Torretta nel suo antico splendore, proiettata sul bel parco all’inglese a testimonianza del nostro passato locale e pronta ad affrontare ancora il futuro della nostra città» ha aggiunto Elisabetta Radaelli.

Ma l’occhio dei muggioresi, soprattutto quello delle associazioni non punta solo all’insù, alla Torretta, ma anche al seminterrato dove stanno continuando le operazioni di restauro e conservazione

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie