Attualità
Nati per Leggere

Asst Brianza festeggia la settimana della lettura con tante iniziative nei consultori e nei punti nascita

Gli esperti: "L’evidenza scientifica dimostra che i primi anni di vita sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino".

Asst Brianza festeggia la settimana della lettura con tante iniziative nei consultori e nei punti nascita
Attualità Desiano, 11 Novembre 2021 ore 12:16

In occasione della Settimana di Nati per Leggere sono diverse le iniziative messe in campo dall'Asst Brianza per incentivare la lettura fin da piccoli. Una prassi consolidata visto che ormai da diversi anni i Punti Nascita e i consultori di ASST Brianza promuovono quotidianamente il programma Nati per Leggere (NpL). Questo perché, come spiegano gli specialisti, “la lettura in famiglia fin da piccoli crea relazione e intimità tra adulto e bambino. Attraverso le parole dei libri la relazione tra adulti e bambini si intensifica, essi entrano in contatto e in sintonia grazie al filo invisibile delle storie e alla magia della voce che sviluppano il pensiero e l’immaginazione”.

Asst Brianza festeggia la settimana della lettura con tante iniziative

Nei reparti di Neonatologia e Pediatria degli ospedali di ASST Brianza sono affissi poster informativi di NpL, il cui programma viene regolarmente presentato durante i corsi di preparazione alla nascita. Anche nei consultori familiari dell’Azienda, la promozione della lettura nella prima infanzia è diventata ormai capillare, grazie alla collaborazione con le biblioteche comunali e alla formazione a cui ha potuto partecipare il personale (infermiere, ostetriche e volontari).

In molti consultori vengono organizzati gruppi in collaborazione con le biblioteche del territorio, appunto, durante i quali viene promosso il programma NpL a mamme e neonati; si leggono insieme libri e si cantano filastrocche. Questa attività è proseguita in modalità online durante il periodo di emergenza sanitaria determinata dal Covid.

Il programma completo

Anche quest’anno in occasione della settimana Nati per Leggere, che si terrà dal 13 al 21 novembre prossimi, sono molteplici le iniziative che vedono coinvolti Ospedale e territorio.

In particolare i Consultori Familiari dell’ambito di Desio in collaborazione con le Biblioteche del territorio organizzano due incontri online per genitori e bimbi tra 0 e 12 mesi: gli appuntamenti sono martedì 16 e venerdì 19 novembre, fra le 10.00 e le 11.30.

Per le iscrizioni è necessario inviare una e-mail all’indirizzo natiperleggere@asst-brianza.it (specificando l’età del bimbo)

Il Consultorio di Concorezzo, nel mese di novembre ha progettato, in collaborazione con la Biblioteca, tre incontri per genitori e bimbi presso la sede comunale. Per informazioni contattare il numero 039/62800203-204 oppure inviare una e-mail a biblioteca.concorezzo@cubinrete.it

‘’Ti regalo un libro - Insieme creiamo legami con la magia della voce": questo il titolo, invece, di una ulteriore iniziativa promossa dai Punti Nascita e Pediatrie degli ospedali di Carate, Desio e Vimercate grazie alle  donazioni di libri delle Librerie Giunti del territorio (Monza, Lentate sul Seveso, Villasanta e Cornate d’Adda). Ad ogni neonato verrà fatto dono di un libro accompagnato da una brochure che informa e promuove il programma NpL e sensibilizza all’importanza della lettura ad alta voce in famiglia.

Presso i Punti Nascita di Desio e Carate verrà inoltre donato un segnalibro volto a promuovere l’interesse alla lettura sin dalla più tenera età. Ha contribuito all’iniziativa l’associazione Lions di Monza, Leo Club, e la Biblioteca Civica di Carate Brianza, con la fornitura di materiale.
Il Punto Nascita di Vimercate collaborerà con la Biblioteca Civica di Vimercate per le iniziative che si svolgeranno nella settimana dal 13 al 20 novembre.

L'importanza di leggere ai bambini fin dalla nascita

I Direttori delle strutture di Pediatria e Neonatologia della ASST Brianza (a Desio Tiziana Varisco, a Carate Patrizia Calzi e a Vimercate Marco Sala) sottolineano “quanto sia importante iniziare a leggere con regolarità ai bambini sin dalla nascita, e prima ancora nella pancia della mamma, perché questo costituisce una grande opportunità di sviluppo cognitivo, relazionale e sociale. L’evidenza scientifica dimostra che i primi anni di vita sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino, con effetti significativi per tutta la vita adulta”.
“Lo sviluppo psicofisico del bambino – aggiunge lo psicologo Antonio Nettuno, responsabile dei 16 consultori aziendali - passa anche da qui; il suo sentirsi amato avviene anche grazie alla voce di un genitore che legge una storia avvincente, che crea un legame solido e sicuro con il bambino che la ascolta”.

Necrologie