Attualità
Agrate

Baby vandali anche al parco Manzoni di Omate. Identificati e convocati dal sindaco con i genitori

Nuovo grave episodio dopo quello contro il villaggio di Natale. Si tratta di ragazzi di 13-14 anni.

Baby vandali anche al parco Manzoni di Omate. Identificati e convocati dal sindaco con i genitori
Attualità Vimercatese, 18 Dicembre 2021 ore 15:00

Baby vandali individuati e convocati davanti al sindaco insieme ai genitori. Non però i giovani che due settimane fa avevano seriamente danneggiato il villaggio di Natale allestito dai genitori del «Comitatone» nella piazza del Comune, ma quelli che hanno colpito negli stessi giorni all’interno del parco Manzoni di Omate.

Baby vandali anche al parco Manzoni di Omate, identificati

Una svolta arrivata nei giorni scorsi quando, grazie alle immagini girate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza sia al parco, sia in piazza Trivulzio, la Polizia locale è riuscita ad identificare alcuni dei ragazzi, giovanissimi, che hanno danneggiato all’interno dell’area verde della frazione alcune lampade e alcuni quadri elettrici solitamente utilizzati per gli eventi estivi che si tengono all’interno del parco. La zona finita nel mirino è stata in particolare quella utilizzata per gli eventi al coperto.
«Incrociando immagini e alcune informazioni siamo riusciti a risalire ad alcuni dei ragazzi che avrebbero danneggiato le strutture del parco - ha confermato il primo cittadino Simone Sironi - Si tratta in buona parte di ragazzi di 13 e 14 anni, molto giovani quindi. Nei prossimi giorni provvederemo a convocarli insieme ai loro genitori. Non escludo infatti che i loro famigliari non siano a conoscenza di quanto accaduto. Non possiamo certo soprassedere. Quanto accaduto è grave. Mi aspetto che i ragazzi prendano coscienza di quello che hanno fatto».

Non ancora identificati i vandali del villaggio di natale

Nulla da fare, invece, per quanto riguarda l’identificazione dei giovani, probabilmente di qualche anno più grandi, che hanno colpito due fine settimane fa in piazza San Paolo. Nel mirino era finito, come detto, il villaggio di Natale, in parte danneggiato a calci. Anche in quel caso i ragazzi, entrati in azione in piena notte, erano stati ripresi dalle telecamere ma i volti, complice anche il buio, erano irriconoscibili.
Al momento il sindaco non si sbilancia rispetto ad un’eventuale «punizione» nei confronti dei ragazzini autori dei danneggiamenti ad Omate. Non è escluso, però, che alla richiesta di risarcimento economico per i danni causati si aggiunga anche una «condanna» a svolgere attività per la comunità.

Necrologie