Attualità
Banca

Bcc Carate, Annibale Colombo lascia dopo 21 anni di presidenza

L'annuncio nel corso della conferenza stampa per la presentazione del bilancio 2021 che sarà approvato dai soci il prossimo 7 maggio.

Bcc Carate, Annibale Colombo lascia dopo 21 anni di presidenza
Attualità Caratese, 06 Aprile 2022 ore 16:21

Lo storico presidente della Bcc Carate lascia dopo 21 anni di presidenza.

Al timone di Bcc Carate dal 2001

L'annuncio è arrivato nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 6 aprile al termine della conferenza stampa di presentazione dell'assemblea per l'approvazione del bilancio 2021 della Banca di credito cooperativo di Carate Brianza in programma il 7 maggio prossimo. Contestualmente alla votazione del rendiconto, quest'anno gli oltre cinquemila soci della Bcc Carate saranno chiamati anche a votare il rinnovo del Cda e delle cariche sociali.

"Approfitto di questa occasione, vista l’impossibilità di un’assemblea fisica, alla luce della mia decisione di non ripresentarmi per il rinnovo delle cariche sociali, per ringraziare tutti i soci, i clienti e i dipendenti che in questi anni ho potuto incontrare ed hanno condiviso con me questo percorso. È stato un onore rappresentare l’istituto e la compagine sociale; rivolgo infine un augurio al nuovo consiglio di amministrazione che verrà nominato durante l’assemblea",  le parole del presidente Colombo, che ha espresso anche pubblicamente l'orgoglio di lasciare una banca in salute e in buonissime mani.

Il bilancio 2021 ha chiuso in salute

Il bilancio 2021 conferma infatti risultati importanti, consolidando il buon andamento degli anni precedenti, sia dal punto di vista della redditività che della solidità patrimoniale.
La banca si conferma con un livello di patrimonializzazione alto: l’indice CET1 (Common Equity Tier 1 ratio), risulta pari al 19,57%, di gran lunga superiore al minimo richiesto dall’Organo di Vigilanza ed in crescita rispetto al 2020 (16,27%) mentre in valori assoluti il total capital ratio (patrimonio della banca calcolato ai fini di vigilanza) si attesta oltre 282 milioni di euro. La banca chiude il bilancio 2021 con un utile netto di 13,8 milioni di euro (+44% rispetto al 2020).

Il margine d’intermediazione è cresciuto del 19,79% a fronte di una componente di servizi cresciuta del 9,33%.  Positivo anche nel 2021 l’andamento della raccolta, a testimonianza della fiducia da parte della clientela: la raccolta globale è cresciuta del 12,52% rispetto all’anno 2020, attestandosi a 4.411 milioni di euro. Al risultato ha contribuito un aumento della raccolta diretta, incrementata del 12,65%, e dell’indiretta, che registra una crescita del 12,33% (attestandosi a 1.833 milioni); importante è la crescita del comparto del risparmio gestito (+23%) oltre il miliardo di euro.

Numeri in salute, dopo un anno difficile e incerto come il 2020, che ha messo a repentaglio la stabilità socioeconomica mondiale a causa della pandemia Covid-19, il 2021 è stato l’anno in cui si è registrata la “ripresa” anche se il vero problema sanitario non è ancora del tutto alle spalle e le recenti vicende tra Russia e Ucraina "non facilitano certo il contesto macroeconomico mondiale", ha evidenziato Colombo.

La carriera in Bcc Carate e i ruoli nella Federazione e in Iccrea

Una carriera lunghissima quella di Colombo all'interno della Bcc Carate dove ha iniziato a lavorare dal 1955 al 1979 fino a ricoprire il ruolo di Direttore Generale della Banca dal 1979 al 1993. Dal 1995 al 1998 Colombo è stato consigliere di Amministrazione; dal 1998 al 2001 Vice Presidente e dal maggio 2001 ad oggi Presidente.

 Colombo ha ricoperto anche incarichi importanti nella FEDERAZIONE LOMBARDA DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO a Milano  dove dal 1993 al 1998 è stato Direttore Generale
 e dal 2002 ad oggi membro del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo. Ancora all'interno di Iccrea Banca Spa, il ragionier Colombo è stato vicepresidente vicario dal 1998 al  30 giugno 2016 e dal primo luglio 2016 al 30 aprile 2019 amministratore e membro del Comitato Esecutivo.

Nel 2012 era stato nominato Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il servizio completo sul GIORNALE DI CARATE in edicola martedì 12 aprile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie