Attualità
Monza, banche ed economia

BCC Monza e Brianza, ottimi risultati nel primo semestre 2022

Il celebre Gruppo bancario in Lombardia si riconferma decisivo nello sviluppo del territorio

BCC Monza e Brianza, ottimi risultati nel primo semestre 2022
Attualità Monza, 09 Ottobre 2022 ore 12:08

BCC Monza e Brianza in crescita: nel primo semestre 2022 3,9 miliardi di raccolta diretta (+6,7%) e 2,3 miliardi di euro di impieghi a sostegno di imprese e famiglie del territorio (+4,5%).

BCC Monza e Brianza in crescita

Nonostante le sfide legate al post pandemia e gli effetti nocivi del conflitto russo ucraino per l’economia i primi sei mesi del 2022 hanno mostrato segni positivi per le 27 BCC lombarde, che contano 202 mila soci, oltre 1 milione di clienti, 5.500 dipendenti, 746 sportelli. In particolare, nella Provincia di Monza e Brianza i dati legati al celebre gruppo bancario attestano 3,9 miliardi di raccolta diretta (+6,7%) e 2,3 miliardi di euro di impieghi a sostegno di imprese e famiglie del territorio (+4,5%).

Le cifre sono emerse durante il Convegno studi organizzato dalla Federazione Lombarda delle BCC  intitolato "Prospettiva intergenerazionale - Il ruolo delle banche di comunità nella sfida demografica", tenutosi ieri, sabato 8 ottobre.

BCC, Il Convegno 2022

Quali saranno gli effetti del "degiovanimento" su società e mercato nel nostro Paese? Come affrontare la sfida demografica in prospettiva intergenerazionale? Che ruolo avranno vicinanza e prossimità nella nuova stratificazione sociale? Efficienza e redditività delle banche piccole e medie: quali i tratti distintivi del Credito Cooperativo? Questi, insieme, ad un aggiornamento sulle evoluzioni normative europee che interessano il Credito Cooperativo al centro del Convegno Studi 2022 della Federazione Lombarda delle BCC.

"Le BCC, come agenti di sviluppo del territorio, sono pienamente coinvolte nella sfida demografica, promuovendo azioni, prodotti e servizi - bancari ed extrabancari - a favore di giovani e famiglie e supportando le imprese anche perché creino sempre più occupazione a favore delle nuove generazioni" il commento di Alessandro Azzi, che dal 1991 guida la Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo in veste di presidente.

BCC lombarde protagoniste dello sviluppo del territorio

«Le BCC lombarde continuano a fare la propria parte a sostegno di famiglie e imprese e i buoni risultati registrati anche nel primo semestre di quest’anno, nonostante la complessità del quadro economico, ci confermano che le comunità locali riconoscono il valore del nostro modo differente di fare banca - ha aggiunto ancora il presidente - Valore riconosciuto anche a livello politico ed istituzionale. È di questi giorni, infatti, la notizia dell’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio della Regione Lombardia, sottoscritta dai componenti dell’Ufficio di Presidenza, di una mozione volta a sollecitare l’intervento di Conferenza delle Regioni e Comitato Europeo delle Regioni nei confronti del Parlamento Europeo perché si attivi a sostegno del sistema del credito cooperativo italiano; l’obiettivo è riconoscere forme di proporzionalità che sostengano adeguatamente la natura mutualistica delle banche di credito cooperativo e valorizzando le peculiarità delle banche di comunità».

Numeri in crescita per le BCC lombarde

Parole, quelle di Azzi, confermate dalle cifre. BCC in Lombardia ha infatti contato 35,2 miliardi di depositi (+6,1%) e 24,5 miliardi di euro di impieghi vivi (+4,4%). In diminuzione anche le sofferenze del 42,3% rispetto all’anno precedente.

 

 

 

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie