Attualità
La decisione

Bernareggio: il Comune corre in soccorso della scuola di Villanova

L'Amministrazione garantirà quasi per intero la copertura economica per i servizi di pre e post scuola per tutelare la primaria della frazione

Bernareggio: il Comune corre in soccorso della scuola di Villanova
Attualità Vimercatese, 07 Agosto 2022 ore 12:12

Il Comune corre (ancora) in soccorso della scuola di Villanova. E mette mano al portafoglio per garantire quella continuità di servizi necessaria a mantenere in vita la "Battisti".

Bernareggio: il Comune corre in soccorso della scuola di Villanova

Parliamo in particolare del progetto di pre e post scuola, che dopo le attività a singhiozzo degli ultimi due anni torna a pieno regime tra le competenze offerti dall’Istituto Comprensivo. Un servizio che, per poter essere sostenibile a livello economico, necessita solitamente di un numero minimo di iscrizioni. Ma se sui plessi di Bernareggio questa soglia è stata raggiunta senza grossi problemi, altrettanto non si può dire della primaria di Villanova, dove le adesioni sono risultate essere solamente otto, qualcuno solo per il pre, altri solo per il post: una quota che comunque è di molto al di sotto del limite stabilito.

L'intervento del Comune

A fronte di questi numeri, di norma, il servizio non verrebbe nemmeno attivato, ma l’intenzione dell’Amministrazione è quella di tutelare quanto più possibile la scuola della frazione dopo le defezioni degli anni passati.

"Il Comune garantirà le risorse necessarie ad attivare il servizio di pre e post scuola su tutti i plessi del territorio, materne comprese dopo l’abolizione delle “bolle” istituite durante la pandemia - ha sottolineato il sindaco Andrea Esposito - Abbiamo inoltre previsto un aumento delle spese per questo particolare capitolo di bilancio al fine di confermare il progetto anche a Villanova nonostante i numeri molto bassi. Si tratta di una scelta politica molto forte che intendiamo effettuare per evitare che la scuola elementare possa perdere servizi e causare una riduzione di iscrizioni al regolare percorso didattico nei prossimi anni. La tariffa ricavata dalle adesioni scolastiche non permettono la sostenibilità del servizio, di cui si farà quasi interamente il Comune con un investimento di circa 16mila euro".

Un intervento veramente forte quello operato dall’Amministrazione, intenzionata a salvaguardare quello che a tutti gli effetti è un patrimonio storico per la frazione e una realtà a cui ancora tante famiglie sono legate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie