Attualità
successo

Besana Sport Bonus: 300 domande nel giro di una sola settimana

Boom di richieste per il contributo da 50 euro destinato ai giovani atleti

Besana Sport Bonus: 300 domande nel giro di una sola settimana
Attualità Caratese, 10 Ottobre 2022 ore 15:47

Boom di richieste per il bonus da 50 euro destinato dal Comune di Besana in Brianza agli atleti residenti in città nati tra il 2007 e il 2016. Ad una settimana dall’apertura dal bando oggi, lunedì 10 ottobre, negli uffici di villa Borella si contano già circa 300 domande.

300 domande in una settimana

«Il 61 per cento riguarda attività praticate negli impianti sportivi cittadini - ha spiegato il sindaco Emanuele Pozzoli - Tra le discipline più gettonate ci sono calcio, volley e nuoto. Per chi si dedica a quest’ultimo sport, ad esempio, prima non era previsto alcun contributo: ecco il cambio di rotta che volevamo». Quindi, sintetizzando, sostegno a tutti i giovani sportivi besanesi invece che ad alcune società del territorio.

Chi ne ha diritto

Ne hanno diritto tutti i ragazzi e le ragazze residenti a Besana in Brianza, nati tra il 2007 e il 2016, quindi dai sei ai sedici anni, iscritti nell’anno sportivo 2022-2023 a corsi e attività sportive che prevedono il pagamento di quote di iscrizioni o di frequenza.
La domanda deve essere presentata da un genitore o dal tutore/affidatario convivente per ciascuno dei minori presente in famiglia. Le istanze potranno essere trasmesse fino al 31 ottobre compilando il modulo online pubblicato sul sito internet di villa Borella, al quale allegare la documentazione che provi l’iscrizione all’attività sportiva (ricevuta di pagamento o attestazione dell’associazione sportiva),
Il contributo elargito dal Comune, come detto, è pari a 50 euro, erogato direttamente sul conto corrente del beneficiario, una volta verificati i requisiti (sono previsti controlli sui dati trasmessi, anche a campione: in caso di dichiarazioni mendaci, il contributo sarà revocato) e fino all’esaurimento della somma messa a disposizione dall’Esecutivo, pari a 39 mila euro. Quest’ultima sufficienti a soddisfare 780 richieste a fronte di circa mille e 400 possibili aventi diritto. Chiusi i termini per la presentazione delle domande, la graduatoria sarà elaborata tenendo conto dell’ordine di registrazione sulla piattaforma digitale.

Seguici sui nostri canali
Necrologie