Attualità
Ospedale

Boom di accessi al Pronto soccorso di Desio, ambulanze bloccate per ore

Picchi da record, nell'ultima settimana la media è passata da 170 a 220 pazienti al giorno.

Boom di accessi al Pronto soccorso di Desio, ambulanze bloccate per ore
Attualità Desiano, 07 Dicembre 2022 ore 16:05

Boom di accessi al Pronto soccorso di Desio, ambulanze bloccate per ore. Nell’ultima settimana la media delle richieste è passata da 170 a 220 pazienti che ogni giorno si rivolgono al punto per le urgenze del nosocomio desiano, un incremento del 30 per cento.

Picchi da record al Pronto soccorso, ambulanze in attesa per ore

Dati che sono stati diffusi dalla direzione generale di cui fa parte la struttura cittadina. Dei 220 utenti, 150 sono adulti, 70 i pazienti pediatrici. La media degli accessi al Pronto soccorso desiano, come era già stato evidenziato in passato, è solitamente molto alta, tanto che in progetto c’è la realizzazione di un grande comparto per le emergenze. In questa ultima settimana, per diverse cause che hanno inciso e il boom di patologie respiratorie e dell’influenza che c’è stato, il numero di pazienti che si sono rivolti al Pronto soccorso ha raggiunto dei picchi da record, obbligando anche i medici e gli operatori a un super lavoro.

Giovedì sera sei ambulanze bloccate per ore

Se la statistica, come evidenzia la direzione sanitaria, dice che gli accessi l’anno passato sono stati circa 55mila (160mila in tutta l’Asst Brianza), tenuto conto dei numeri di questi ultimi mesi e della recente impennata, il totale sembra essere destinato a crescere ulteriormente. Proprio tenendo conto di questi numeri l'Asst Brianza sta portando avanti un  progetto per un grande comparto per le urgenze.  "Sono numeri straordinari - hanno fatto presente dall'Asst - Nell'ultima settimana gli accessi sono stati 220 al giorno, mentre la media è di 170. Di conseguenza non è escluso che ci possa essere stato un eccesso nei tempi del parcheggio per le ambulanze".  Giovedì sera ben sei erano le ambulanze parcheggiate nell'area esterna, in attesa che i pazienti venissero visitati, rimaste bloccate per oltre due ore. Un problema che, a quanto risulta, si è intensificato proprio negli ultimi tempi, ma che in passato si era verificato in concomitanza con la chiusura del Pronto soccorso dell'ospedale di Carate per lavori.

Sono soprattutto gli anziani a rivolgersi al Pronto soccorso

"In alcuni casi, addirittura, abbiamo dovuto chiedere ad altri ospedali di accogliere i pazienti per poter far fronte alla situazione", hanno aggiunto dalla direzione. Situazione critica che deve anche fare i conti con i posti letto e con il Covid. A rivolgersi al Pronto soccorso in questi giorni sono soprattutto gli anziani, ma anche pazienti complessi che richiedono una maggiore attenzione da parte degli operatori, che stanno facendo uno sforzo notevolissimo. Un impegno che l’azienda riconosce e per questo, dice, "li ringraziamo".

Seguici sui nostri canali
Necrologie