Menu
Cerca
Coordinatore

Bufera a San Fruttuoso, dimissioni in Consulta

La coordinatrice D'Addario ha rassegnato le dimissioni. E' la terza a lasciare

Bufera a San Fruttuoso, dimissioni in Consulta
Attualità Monza, 28 Maggio 2021 ore 14:19

La Consulta San Fruttuoso per la terza volta è di nuovo senza il suo coordinatore. Giustina D'Addario ha  deciso di rassegnare le sue dimissioni all'assessore alla partita Andrea Arbizzoni. Prima di lei lo avevano fatto Fabrizio Mauri e il fratello Stefano Mauri.

Dimissioni richieste

Le sue dimissioni erano state chieste a gran voce dal gruppo di Cittadini Attivi San Fruttuoso. "La consulta è okkupata - avevano scritto in una nota - un gruppo minoritario di cittadini non accetta la democrazia. Chiediamo al Comune che la consulta venga sospesa e commissariata con destituzione di tutte le attuali cariche esistenti". Inizialmente D'Addario aveva resistito alla guida del Parlamentino di quartiere, poi mercoledì si è arresa. A far traboccare un vaso già colmo sarebbe stato un ennesimo contrasto con l'assessore Arbizzoni, accusato dalla coordinatrice di parlare prima coi giornali del futuro del quartiere prima di informare la Consulta. D'Addario ha annunciato che l’incarico di Coordinatrice passa di diritto a Daniela Colombo  che con lei era co-coordinatrice. Ma ci sarebbe un gruppo di appartenenti alla Consulta che oggi ha incontrato l'assessore per chiedere di tornare a elezioni.

Le motivazioni

"Come già fatto più volte in passato, l'assessore informa prima la stampa anziché la Consulta. Alla luce di questi fatti e delle numerose deplorevoli e squallide vicende che neppure meritano di essere  menzionate e, peraltro, ampiamente riportate dai media locali, con questa comunicazione la informo di non essere più disponibile a dedicare ancora tempo, energie e competenze a questa parvenza di partecipazione che dimostra tutta la sua effettiva disarticolazione tra una politica decisionista al servizio dell’interesse di pochi, e la vita delle comunità dove tutti siamo chiamati ad onorare, invece, l’interesse generale". Con questa nota inviata all'assessore D'Addario ha rassegnato le  dimissioni da Coordinatrice della Consulta San Fruttuoso. Le resta il rammarico di aver tentato per anni di mandare in porto progetti per la biblioteca di quartiere, per la riapertura dell’Ambulatorio Medico di via Tazzoli e per la sala Eventi del Centro sociale. "Caro Assessore, sono anni che viene ripetuta la stessa cosa, anni nei quali sono anche stati inscenati sopralluoghi con i diversi coordinatori che, nel corso del tempo, si sono prodigati, dedicando tempo, energie e progettualità, affinché il quartiere si riappropriasse di infrastrutture e servizi socio-culturali di fondamentale importanza per la cittadinanza. Così come sono anni che gli uffici tecnici starebbero lavorando a “soluzioni tecniche” che non arrivano mai", ha chiosato.

Necrologie