Attualità
Dopo 6 anni

Carate, chiude lo chalet: il Parco cerca un nuovo gestore

A fine mese l'accogliente bar della residenza di viale Garibaldi a Carate Brianza non sarà più aperto al pubblico.

Carate, chiude lo chalet: il Parco cerca un nuovo gestore
Attualità Caratese, 06 Ottobre 2022 ore 13:27

Il 25 ottobre chiuderà il bar «Chalet degli Amici» a Carate Brianza di proprietà de «Il Parco».

Il locale al confine tra Carate e Verano

La notizia è stata confermata dai vertici della cooperativa sociale, che è proprietaria dell’immobile. «L’attuale gestore - hanno spiegato - per ragioni personali ha deciso di lasciare. Il preavviso scade il 25 di questo mese e provvederemo poi a individuare una nuova figura interessata alla conduzione del bar caffetteria».

Da ormai più di sei anni, dal maggio 2016, l’accogliente struttura al confine con Verano Brianza è stata gestita da Orietta Boeron che era subentrata ai precedenti gestori rilanciando il bar diventato poi mèta di tantissimi clienti che ne hanno apprezzato la qualità, ma anche la cortesia di tutto lo staff al servizio dello «chalet», immerso nel verdeggiante parco della residenza «Il Parco».
Il contratto per la gestione è quello di affitto di ramo d’azienda con rimborso delle spese da parte del gestore.

«Ringraziamo il gestore uscente per quanto fatto e per avere saputo rilanciare la struttura, ma non entriamo nelle scelte e nelle decisioni personali di chi ha inteso recedervi», spiegano sinteticamente dalla cooperativa sociale di viale Garibaldi.

Il saluto della titolare

«A chiusura di questa magnifica esperienza ringrazio il Cda della Residenza Il Parco che avevano creduto in me e anche quelli scettici che nel tempo si sono dovuti ricredere. Tutti i miei clienti “amici” che con il mio team di collaboratori validi hanno contributio alla crescita dell’attività. Qui anche i clienti sono diventati collaboratori esterni, questa è stata una grande casa per molti - ha spiegato Orietta - che aveva preso la gestione del bar dopo un passato nel settore dell’arredamento - Sono partita dall’accademia di caffetteria e poi ho messo molto del mio: è stata un’esperienza bellissima. Lo chalet, nato inizialmente come chalet de Il Parco è diventato nel tempo lo “Chalet degli amici”, poiché questa è la sua essenza ed è stato punto di ritrovo per tante famiglie e per gruppi di amici, sposando in pieno la filosofia e il cuore della gestione. Ricordo le belle serate sull’arte e sulla letteratura, ma anche l’allestimento della pista di pattinaggio sul ghiaccio nel periodo natalizio che ha richiesto impegno e tanti sacrifici e per il quale ringrazio il consiglio della Bcc. Quella iniziativa fu il trampolino di lancio pubblicitario della gestione il meglio che si potesse fare. Ho investito tanto qui insieme al mio staff di collaboratori - conclude Orietta - ma era arrivato il momento di “alzare il livello” investendo ancora ulteriormente oltre a quello già fatto. Valutando lucidamente cedo ad altri questa parte... Lascio con la consapevolezza di avere dato il massimo e anche di più con amore e stima per tanti ma anche per me stessa».

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie