Attualità
Camminata

Carate tra il verde e l'antico: in 4.400 con i Marciacaratesi

Un successo la quarantesima edizione della camminata partita dalla residenza Il Parco. I riconoscimenti ai gruppi partecipanti nel ricordo dei soci scomparsi.

Carate tra il verde e l'antico: in 4.400 con i Marciacaratesi
Attualità Caratese, 18 Ottobre 2021 ore 07:13

Il ritorno alla quasi normalità passa anche da "piccole cose" come la camminata Carate tra il verde e l'antico.

Domenica di festa a Carate Brianza

Una splendida mattinata ha radunato domenica mattina alla residenza Il Parco ben 4400 podisti e camminatori che hanno preso parte alla 40esima edizione della manifestazione organizzata dai Marciacaratesi. Un'edizione speciale, che ha segnato il ritorno dopo lo stop imposto nel 2020 dalla pandemia e che il direttivo dell'associazione sportiva guidata da Antonello Nobili ha voluto rendere ancora più speciale nel ricordo dei soci scomparsi ai quali sono state dedicate le targhe di riconoscimento consegnate ai gruppi partecipanti.

“Sono convinto che se non ci fossero state queste restrizioni oggi avreste tranquillamente battuto il record di presenze, la gente ormai si è affezionata a questa corsa e la ritiene un appuntamento fisso” ha commentato dal palco dell’evento il primo cittadino, Luca Veggian.

“Voglio esprimere nuovamente il mio apprezzamento per questa manifestazione. Noi della Bccc fin dagli inizi avevamo capito l’importanza di questa manifestazione, capace di portare socialità e che punta allo stare insieme, in gruppo”, ha commentato invece entusiasta il presidente della Bcc Carate Annibale Colombo.

Un plauso alle decine di volontari assoldati lungo il direttivo e meravigliosamente coordinati da Silvio Redaelli, segretario dei Marciacaratesi che hanno offerto un'organizzazione ancora una volta impeccabile lungo i due percorsi proposti di 8 e 16 chilometri disegnati dentro sentieri, antiche cascine, luoghi di delizia della Brianza.

carate

I gruppi premiati

All'arrivo le premiazioni. Il trofeo Bcc Carate Brianza è andato al Porada Running Seregno come gruppo sportivo più numeroso, in ricordo di Giorgio Molteni; il trofeo Maxi Sport in ricordo di Alberto Alberti dedicato ai gruppi Avis è andato al gruppo Avis Carate Triuggio Tregasio presieduto da Fausto Parravicini; secondo gruppo Avis in memoria di Enrica Dell'Orto ad Avis Lazzate mentre il trofeo Bianalisi riservato ai gruppi caratesi e in ricordo di Piero Zimbaldi se lo sono aggiudicati i LamberWalking.

Riconoscimenti, infine, anche al gruppo scolastico caratese più numeroso, con una targa in ricordo di Longoni Mery  alla scuola materna Santa Maria.

"Un grazie ai 4400 che si sono rimessi in marcia con noi… - le parole del direttivo al termine della corsa affidate alla pagina social - un grazie a tutti ma proprio a tutti i Marciacaratesi. Un grazie alle associazioni caratesi: Pro loco, Protezione Civile, Alpini, gli amici dell’associazione nazionale Carabinieri, alla Polizia locale, Gso Costalambro, un grazie ai commissari Fiasp e  all’Amministrazione comunale. Un grazie a agli amici atleti camminatori che non abbiamo potuto accogliere non avendo più la possibilità d’iscrizioni. Noi speriamo di avervi nel 2022 tanti ma tanti, siamo pronti! E un grandissimo grazie ai nostri sponsor sempre con noi: Bcc Carate, Maxi Spor, Bianalisi, Incartare, E-On, Elli Giardini, Fratelli Disca, AutoRoma, Named. Oltre a un grandissimo grazie a: Lory Mille idee, Valtorta Merceria, Torrefazione Mokariz, Cartoleria Carta più".

Sul Giornale di Carate in edicola martedì 19 ottobre tutte le foto della giornata.

 

Necrologie