Attualità
A Monza

C'è il progetto per la ristrutturazione del Valentini

L'istituto grazie a un investimento da 4 milioni di euro avrà i laboratori attesi da anni

C'è il progetto per la ristrutturazione del Valentini
Attualità Monza, 17 Dicembre 2021 ore 12:11

Due anni di lavori e quattro milioni di euro di investimento. Sono questi i grandi numeri del progetto di ristrutturazione che riguarderà il Liceo artistico «Nanni Valentini» di Monza,  per la precisione l’ala sud, da anni ormai inagibile e ricoperta dalle impalcature.

Valentini, c'è il progetto

Il progetto definitivo è stato approvato settimana scorsa dalla Giunta e presto si potrà procedere con la gara per l’assegnazione dell’intervento. Il costo dell’intervento che permetterà di dotare l'istituto monzese di laboratori è pari a quattro milioni di euro che saranno in parte finanziati dal Comune e in parte da Regione Lombardia. «Questo intervento permetterà di migliorare di molto l’offerta della scuola che rappresenta un punto di riferimento per molti studenti di tutta la zona», ha spiegato ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Simone Villa.

Laboratori in arrivo nel 2024

Svolti i necessari passaggi tecnici, sarà poi varata la gara per l'assegnazione dei lavori, ma si dovrà aspettare il 2024 per vederne la realizzazione finita. «Sono previsti un paio d’anni di lavori - ha aggiunto Villa - Quindi, se tutto procederà come da cronoprogramma e non ci saranno intoppi, il 2024 potrebbe essere l’anno buono per la consegna degli spazi alla scuola».

La soddisfazione della preside

Intanto la notizia della realizzazione del progetto definitivo e l’avvicinarsi della realizzazione dei lavori attesi ormai da anni è stata accolta con soddisfazione dal dirigente scolastico del Liceo artistico Elisabetta Biraghi. «Dopo questo intervento la scuola potrà “volare” utilizzando la nuova ala dove ci saranno i laboratori. Attualmente utilizziamo la sede di via Magenta ma non si tratta di veri laboratori ma di normali aule. Anche la didattica migliorerà con la realizzazione di un intervento che è atteso da tanti anni e che tutti i presidi che mi hanno preceduto si sono impegnati per veder realizzato».

Un edificio abbandonato da anni

Un recupero che andrà non solo a migliorare la didattica, ma anche a restituire un nuovo volto a quello che è un edificio storico inserito nel contesto della Villa Reale. L’edificio su cui è previsto l'intervento, infatti, fu infatti progettato all’inizio dell’Ottocento dall’architetto Luigi Canonica, che già aveva realizzato il Teatrino, nell’ambito della realizzazione, accanto alla Villa Reale e ai giardini già esistenti, di un immenso parco destinato a divenire modello di riserva di caccia. Poi, nel 1869, fu lì aperta una scuola comunale, pubblica e gratuita, di disegno e decorazione. Il resto è storia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie