Attualità
tanti auguri

Cento anni il giorno della Vigilia di Natale

Besanese doc, Federica Vergani festeggerà l'ambito traguardo all'Oasi Domenicana con i famigliari e lo staff della Rsa

Cento anni il giorno della Vigilia di Natale
Attualità Caratese, 23 Dicembre 2022 ore 12:27

Cento anni il giorno della Vigilia di Natale. Besanese doc, Federica Vergani festeggerà l'ambito traguardo all'Oasi Domenicana con i famigliari e lo staff della Rsa

Cento anni il giorno della Vigilia di Natale

federica Vergani cento anni
Foto 1 di 2
federica Vergani cento anni
Foto 2 di 2

Cento candeline sulla torta da spegnere il giorno della Vigilia di Natale. Domani,  24 dicembre, all'Oasi Domenicana di Besana Brianza è in programma una grande festa per il compleanno di Federica Vergani. La quasi centenaria è nata a Besana il 24 dicembre 1922, nella sua vita ha nutrito una grande  passione per i viaggi e per il ricamo.

Una famiglia moderna per l'epoca

Il padre, una volta tornato dalla guerra, si è dedicato al mestiere di idraulico, la madre, casalinga, oltre a prendersi cura della casa e della famiglia amava leggere, fare il pizzo e ricamare. Federica è cresciuta insieme alla sorella Antonietta, nata nel 1925 (due fratelli sono morti da piccoli).  Per l'epoca era una famiglia moderna: entrambe le figlie hanno studiato in collegio dalle Canossiane a Carate, poi Federica ha  lavorato come impiegata prima in un'azienda di tessitura  di Como, poi a Milano al consorzio dell’acqua potabile, fino alla pensione.

Ha sconfitto anche il Covid

Federica non si è mai sposata, viveva nella casa di famiglia a Villa Raverio: al piano superiore il suo appartamento (condiviso con la mamma fino al decesso di quest’ultima), in quello inferiore la sorella Antonietta con la sua famiglia. Ha vissuto nella sua casa fino ad una caduta che l’ha costretta ad un ricovero alla Clinica Zucchi a Carate e poi all’Oasi di Besana, nel gennaio 2020. Durante la sua permanenza nella Rsa ha contratto anche il Covid riuscendo a sconfiggerlo. Nei difficili mesi del lockdown, ha mantenuto i contatti con la sorella  e con la nipote Paola attraverso le videochiamate e le visite protette.

Ha viaggiato tanto

La longeva bensanese ama da sempre la lettura, sia di libri che di riviste e giornali, è  stata un’ottima ricamatrice e ha viaggiato molto, sia  con i genitori e la sorella che quando era adulta, anche da pensionata ha girato parecchi Paesi e località insieme alla  nipote Paola e con un gruppo di Besana. Ha visitato tutta l’Europa, il Nord Africa (Egitto, con crociera sul Nilo, Tunisia, Marocco), Medio Oriente (Siria, Giordania, Israele, Turchia), è andata in crociera nel Mediterraneo e ha girato Italia. Viaggi anche impegnativi dove  non appariva mai stanca ma sempre desiderosa di approfittare di ogni occasione di scoperta.

La festa di compleanno

Una donna dal carattere affabile, sereno e pacifico, con uno spiccato spirito di osservazione per tutto ciò che la circonda. A causa dei suoi problemi di udito, Federica  riesce a partecipare più attivamente alle attività di piccolo gruppo e meglio ancora individuali. Apprezza, in particolare essere accompagnata in passeggiate in giardino e le cure che le vengono dedicate attraverso il laboratorio estetico. È stata anche inserita in alcune attività di musicoterapia. Il giorno del suo compleanno a tre cifre, oltre ai festeggiamenti per i suoi cento anni insieme allo staff dell'animazione della Rsa, alla nipote e ai famigliari, riceverà in videochiamata gli auguri del sindaco Besana  e della sorella.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie