Attualità
Assunzioni, riqualificazioni e nuovi servizi

Centri per l’impiego: pronto il piano di potenziamento della Provincia

A Monza, nella sede provinciale in via T. Grossi sorgerà il Palazzo del lavoro.

Centri per l’impiego: pronto il piano di potenziamento della Provincia
Attualità Brianza, 28 Ottobre 2021 ore 17:14

Assunzione e formazione del personale, riqualificazione e trasferimento delle sedi, nuovi servizi: sono i principali  obiettivi del Piano di potenziamento dei Centri per l’impiego presentato oggi dalla Provincia MB con  Afol MB, in qualità di soggetto attuatore.

Centri per l’impiego: pronto il piano di potenziamento della Provincia

Il “Piano nazionale straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego (CPI) e delle politiche attive del lavoro” si fonda sulla centralità dei servizi pubblici all’impiego che costituiscono l’infrastruttura primaria del mercato del lavoro e svolgono da sempre fondamentali compiti per l’integrazione attiva delle persone. Il Piano, che ha avuto avvio con l’Intesa della Conferenza Stato-Regioni nell’aprile 2019, è stato declinato nei diversi piani Regionali e quindi nei singoli Piani provinciali lombardi nel corso del 2020.

 Investimenti

Il piano della Provincia  prevede investimenti complessivi per il valore di 7.420.646,05 € destinati al rafforzamento dell’Osservatorio del Mercato del Lavoro (138.612,92 euro);  allo sviluppo e mantenimento dei sistemi informativi regionali e provinciali dedicati ( 87.257,50); agli arredi delle sedi e dotazione informatica dei CPI ( 1.155.571,19 euro); alla manutenzione, anche straordinaria delle sedi (5.209.204,44 euro); all’affitto di nuove sedi (340.000,00);  all’acquisizione di risorse umane temporanee nelle more dell’espletamento dei concorsi (490.000,00 euro).

“Oggi il Piano sta finalmente trasformandosi in realtà, con l’immissione a breve di tutto il contingente del personale nei Centri per l’Impiego e la riqualificazione delle sedi dei CPI operativi. Per la prima volta dalla nascita dei Centri per l’impiego sono state messe a disposizione così tante risorse, per un reale potenziamento e salto di livello nell’erogazione dei servizi rivolti alle persone che cercano occupazione e al sistema produttivo. I servizi erogati dalla Provincia MB attraverso Afol MB sono già riconosciuti come servizi di qualità, spesso innovativi e capillarmente presenti in molti comuni. Su questa base si immettono le nuove risorse umane provenienti dal concorso regionale. Potremo così offrire servizi più flessibili, accessibili, specializzati per le diverse necessità delle persone in cerca di occupazione e integrati con i percorsi di orientamento e formazione. Nel corso del 2022 verranno fatti importanti investimenti infrastrutturali, per l’adeguamento delle sedi attuali o la predisposizione di nuovi spazi in funzione al potenziamento dell’offerta.”  - spiega il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio.

Il personale

 Sono 109 le nuove assunzioni destinate ai Centri per l’Impiego della Brianza con l’inserimento di 57 operatori del mercato del lavoro ( cat, c1); 9 tecnici informatici ( cat. C1); 35 specialisti del mercato e dei servizi per il lavoro ( cat. D1); 8 specialisti informatici statistici ( cat. D1).

Le assunzioni avverranno tra novembre e gennaio 2022

Nuovi spazi e sedi moderne

La Provincia MB ha collaborato con le amministrazioni comunali  di Cesano Maderno, Seregno, Meda, Vimercate,  in cui già sono attivi Centri per l’impiego, per l’acquisizione di nuovi spazi e la ristrutturazione delle sedi attuali per adeguarle ai nuovi obiettivi del Piano.

A Monza, con un investimento di 1.773.566, euro, sorgerà il nuovo Palazzo del Lavoro nella sede di via Tommaso Grossi (che ha ospitato i primi uffici provinciali) dove verranno trasferiti l’attuale CPI di Via Cavour ed i servizi a gestione provinciale del Collocamento mirato e gli uffici di coordinamento. La sede disporrà di una superficie di 2190 mq idonea ad ospitare 52 unità di personale. 

A Cesano Maderno sarà ampliata la sede attuale in Corso Europa, 12 che raggiungerà una dimensione a regime di 750 mq per ospitare 23 operatori (dai 7 attuali) con un investimento di 987.155 euro.

A Seregno è prevista la parziale riorganizzazione interna e l’ampliamento dell’immobile – a cura del Comune - con l’edificazione di un piano aggiuntivo che prevede un budget di ristrutturazione pari a 1.700.769,00 euro e l’inserimento complessivo di 23 operatori. 

A Meda l’attuale sede di Afol MB.  in via Tre Venezie, 63, sarà ampliata per creare uno spazio di 110 mq  dedicato al potenziamento  dell’Osservatorio del Mercato del Lavoro che ospiterà 10 operatori specializzati nell’analisi ed al monitoraggio dei trend occupazionali. Investimento di 596.695€

A Vimercate, il CPI ospitato in via Cavour 72 sarà trasferito in via Ponti 15 e passerà da 4 a 23 operatori. E’ previsto un investimento  complessivo per la ristrutturazione pari a 1.306.598 euro

 Sviluppo dei servizi 

Il Piano di potenziamento dei servizi dei CPI prevede maggiori servizi:

  • Verso l’utenza con maggiore accessibilità, flessibilità nella fruizione, digitalizzazione delle procedure e personalizzazione dei percorsi di reinserimento nel mercato del lavoro;
  • Verso le aziende con il sostegno degli incentivi all'assunzione per i datori di lavoro attraverso Incontro Domanda Offerta; attivazione dei tirocini; collocamento mirato;
  • Verso i Comuni con la riduzione dei costi delle Convenzioni per l’apertura degli Sportelli Lavoro Comunale e la riorganizzazione della rete integrando maggiormente l’attività dei  CPI con gli sportelli Lavoro Comunali.

Nel dettaglio lo sviluppo dei servizi porterà:

  • Maggiore accessibilità
  • Flessibilità nella fruizione in presenza, a distanza, postazioni self
  • Ulteriore integrazione della filiera orientamento/formazione/lavoro
  • Spazi dedicati a specifici bisogni e target personalizzazione dei percorsi di reinserimento del mercato del lavoro
  • Rafforzamento dell’organico con disponibilità di tutor per la presa in carico intensiva
  • Potenziamento delle filiere verticali ifts its
  • Progettualità sperimentali di upskilling e reskilling dei lavoratori provenienti da crisi occupazionali con l’utilizzo di sistemi di matching domanda offerta su piattaforme evolute
  • Riorganizzazione dei Servizi di Rete al Lavoro ulteriore integrazione fra CPI e Sportelli Comunali
  • Digitalizzazione delle procedure di accesso e delle modalità di fruizione dei servizi
Necrologie