Attualità
Sicurezza

Cesano Maderno: Daspo per i parcheggiatori abusivi

La Polizia Locale venerdì scorso ha sanzionato cinque stranieri alle porte di piazza Facchetti. Controlli a tappeto in città.

Cesano Maderno: Daspo per i parcheggiatori abusivi
Attualità Seregnese, 21 Novembre 2021 ore 15:00

Controlli a tappeto per la sicurezza e l'ordine pubblico da parte della Polizia Locale. Venerdì della scorsa settimana a Cesano Maderno si è svolta un'intensa attività nell'ambito del progetto Parco Groane sostenuto da Regione Lombardia. Agenti e ufficiali del Comando di piazza Arese hanno operato in collaborazione con la Polizia Provinciale di Monza e Brianza e con i colleghi della Polizia Locale di Meda e di Seveso.

Cesano Maderno: Daspo per i parcheggiatori abusivi

L'operazione è scattata in mattinata attorno alla piazza dedicata a Giacinto Facchetti che ogni venerdì ospita le bancarelle del mercato. Qui, al termine di un blitz condotto da personale in borghese e personale in divisa, sono state elevate sanzioni da 769 euro l'una a cinque parcheggiatori abusivi, che sono stati raggiunti anche dal provvedimento del Daspo urbano per quarantotto re. Tutti gli stranieri fermati sono di nazionalità nigeriana.

L'attività della Polizia Locale, coordinata ed avviata dalla comandante Francesca Telloli, dirigente dell'area Città sicura, è proseguita per tutta la giornata sotto la supervisione del vicecommissario Marco Pizzinelli. Sotto la lente di ingrandimento la stazione di via Volta, l’area del centro commerciale di via Monteverdi, nei pressi della vecchia stazione, e le vie di accesso al Parco delle Groane, al Villaggio Snia.

L’operazione si è conclusa con cinque ordini di allontanamento, il cosiddetto Daspo urbano, per i parcheggiatori abusivi nigeriani. C’è stata inoltre una segnalazione alla Prefettura con sequestro di droga per uso personale. Sono stati controllati 32 veicoli e 43 persone. Nell'arco della giornata sono stati sanzioni tre automobilisti per infrazione del Codice della strada: sono stati pizzicati al volante senza cintura di sicurezza allacciata. Una persona straniera è stata fotosegnalata e altri due stranieri sono stati raggiunti da fogli di invito in Questura per regolarizzare la propria posizione.

"Un'attività di monitoraggio che continua con risultati concreti per la sicurezza in città» commenta soddisfatto il sindaco Maurilio Longhin, che si complimenta con la dirigente e tutto il Comando «per l'operazione pianificata con attenzione e portata a termine con ottimi risultati. Il Comando ha dimostrato ancora una volta un deciso cambio di passo, di cui non posso che ringraziare la dirigente, che ha saputo portare una nuova progettualità"

Necrologie