Attualità
Vaccino

Clamoroso annuncio dalla Adienne: "Ema ha chiesto un'ispezione del sito di Caponago"

A lanciare l'indiscrezione è il presidente dell'unica azienda italiana impegnata nella produzione dello Sputnik, il vaccino anti Covid di matrice russa

Clamoroso annuncio dalla Adienne: "Ema ha chiesto un'ispezione del sito di Caponago"
Attualità Vimercatese, 28 Settembre 2021 ore 13:16

L'annuncio è di quelli clamorosi: "Ema ha chiesto un'ispezione del sito di Caponago". A lanciarlo è Antonio Francesco Di Naro, presidente di Adienne, ovvero l'unica azienda italiana al momento impegnata nella produzione dello Sputnik, il vaccino anti Covid di matrice russa.

Clamoroso annuncio dalla Adienne: "Ema ha chiesto un'ispezione del sito di Caponago"

Il vaccino sovietico Sputnik verso l’approvazione da parte di Ema? Presto per dirlo, ma di sicuro l’Agenzia Europea per i Medicinali si sta muovendo. A darne notizia, in settimana, è stato direttamente Antonio Francesco Di Naro, fondatore e proprietario di Adienne, l’azienda con sede a Caponago da mesi impegnata nella produzione del siero anti Covid di matrice russa:

«In questo momento, circa 20 minuti fa (lo scorso mercoledì per chi legge, ndr) , l’Ema ha richiesto un’ispezione al sito di Caponago - ha sottolineato l’imprenditore durante un intervento ufficiale - Ispezione che andremo a definire insieme ad Aifa».

L'approvazione entro la fine dell'anno?

Il patron di Adienne non è entrato nel merito della questione, ma è facile intuire che la visita da parte di Ema agli stabilimenti brianzoli sia legata al processo di approvazione definitiva dello Sputnik. Il siero in questione, infatti, pur essendo distribuito in diversi Paesi del mondo, non è mai stato preso in considerazione da parte dell’Unione Europea. Almeno fino a questo momento, anche se dallo scorso 4 marzo Ema ha avviato la revisione dello Sputnik V per la sua distribuzione commerciale in Europa. La domanda di approvazione è stata richiesta dalla filiale tedesca del gruppo farmaceutico russo R-Pharm. Le tempistiche hanno comunque subito diversi ritardi, con le procedure pratiche di approvazione che potrebbero partire, appunto, entro la fine di settembre.

LEGGI LA STORIA INTEGRALE SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA A PARTIRE DA MARTEDI' 28 SETTEMBRE 2021

Necrologie