Attualità
Consiglio comunale

Classi al freddo, il Comune estende l'orario di accensione dei riscaldamenti

L'annuncio del sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio dopo le recenti segnalazioni.

Classi al freddo, il Comune estende l'orario di accensione dei riscaldamenti
Attualità Vimercatese, 01 Dicembre 2022 ore 16:08

Classi al freddo a Concorezzo, il Comune opta per l'estensione degli orari di accensione dei riscaldamenti. L'annuncio è arrivato nel corso del Consiglio comunale di ieri sera, 30 novembre 2022, dopo le proteste di alcuni genitori negli ultimi giorni.

Le richieste della minoranza

Basse temperature nelle scuole di Concorezzo, se ne parla in Consiglio comuale. A sollevare la questione, nell'assise radunatasi ieri sera, è stata Chiara Colombini, capogruppo della civica di minoranza "Vivi Concorezzo". La Colombini ha chiesto informazioni su quanto accaduto negli ultimi giorni nelle scuole del paese, in particolare alla primaria "Marconi", dove diversi genitori avevano lamentato le basse temperature all'interno delle classi. Temperature dovute alla scelta dell'Amministrazione di spegnere i riscaldamenti alle 13 per ottimizzare i consumi, considerato il difficile momento storico.

"Da quello che ho capito ci sono stati diversi tipi di problemi in queste settimane - ha commentato Chiara Colombini, interrogando l'Amministrazione - Alla Secondaria si è verificato un guasto alle caldaie, ma per fortuna sembra essere risolto. Lo stesso sarebbe accaduto anche alla materna di via Verdi, dove si sarebbero registrate addirittura temperature di 15/16 gradi. Alla Primaria "Marconi", invece, mi pare che ci sia un problema diverso, legato alla scelta di accendere i riscaldamenti solo per un determinato periodo. A questo si sarebbero poi sommati altri problemi tecnici, che avrebbero ulteriormente complicato la situazione. Dal nostro punto di vista è necessario intervenire perché non si verifichino più problematiche così importanti. Al di là di tutto, come gruppo ci teniamo a sottolineare l'importanza di non creare scuole di Serie A e Scuole di Serie B: capisco che in questo momento vi vogliate concentrare sulla scuola di via Ozanam, ma anche la "Marconi" merita attenzione".

Accensione prolungata

Alle richieste di chiarimenti della capogruppo Colombini hanno risposto il sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio e l'assessore all'Istruzione Gabriele Borgonovo, che hanno illustrato le scelte compiute dall'Amministrazione.

"Al di là dei vari guasti che si sono verificati in queste prime settimane, avevamo optato per l'accensione dei riscaldamenti dalle 6 alle 13, confidando in un'inerzia termica che avrebbe permesso di tenere al caldo le classi anche nel pomeriggio - ha spiegato il primo cittadino - La scelta si è rivelata corretta pressoché ovunque, tranne alla "Marconi", anche a causa di alcuni malfunzionamenti che abbiamo illustrato nei giorni scorsi. Considerando che abbiamo a che fare con una scuola più datata e con impianti più delicati abbiamo quindi deciso di allungare il tempo di accensione dei riscaldamenti, che rimarranno in funzione dalle 6 alle 16.30. I primi riscontri sono stati positivi, anche se, va detto, che in alcune scuole le temperature registrate erano persino troppo alte".

Capitanio ha voluto anche precisare che per l'Amministrazione comunale non esistono scuole di Serie A e scuole di Serie B. Questo nonostante il plesso di via Ozanam, che nei prossimi anni dovrebbe essere abbattuto e ricostruito, sia inevitabilmente al centro dell'agenda politica.

"La priorità numero uno resta la scuola di via Ozanam, ma questo non ci impedisce di tenere alto il livello dell'attenzione su tutti i plessi - ha concluso il sindaco di Concorezzo - In ogni caso l'importante è che ora le temperature siano di estremo comfort in tutte le scuole".

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie