Attualità
Cesano Maderno

Consegnate al Comune le chiavi della villa confiscata alla mafia

L'immobile sarà destinato alla cooperativa Il Seme: "Dalla criminalità alla legalità. Dalla legalità alla solidarietà".

Consegnate al Comune le chiavi della villa confiscata alla mafia
Attualità Seregnese, 08 Ottobre 2021 ore 18:07

Le chiavi della villa di Molinello, a Cesano Maderno, confiscata anni fa alla mafia, da oggi sono nelle mani del sindaco Maurilio Longhin. La consegna è avvenuta questo pomeriggio.

Consegnate al Comune le chiavi della villa

“Dalla criminalità alla legalità. Dalla legalità alla solidarietà”. Lo slogan coniato dall'assessore ai Servizi sociali, Alberto Vaghi, è la sintesi perfetta di quello che è avvenuto oggi pomeriggio, 8 ottobre, in Municipio: la consegna ufficiale al primo cittadino delle chiavi della villa di via Verbano confiscata alla mafia.

La villa sarà destinata alla cooperativa Il Seme

Alla presenza degli assessori Alberto Vaghi (Servizi sociali) e Simona Buraschi (Emergenza abitativa e Beni confiscati) e del consigliere comunale Marco Violato, delegato a rappresentare Cesano Maderno nel coordinamento Brianza Sicura, il sindaco Maurilio Longhin ha ricevuto dall'avvocato Paola Murru, collaboratrice dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, le chiavi della villa con giardino e piscina che sarà destinata a Il Seme: la cooperativa sociale oggi nell'immobile comunale di via Leopardi ne potrà sfruttare gli ampi spazi, interni ed esterni, per le sue attività a favore delle persone con disabilità.  Entusiasta il sindaco Longhin:

"Con questo atto si apre una prospettiva progettuale importante. La cooperativa Il Seme ha bisogno di ampliare la sua sede e sono certo che farà buon uso della villa che le affideremo, che ha spazi a sufficienza per attivare anche il programma “Dopo di noi” e, grazie al giardino con piscina, campi estivi".

A giorni la seconda consegna

Al Comune è stato assegnato anche un altro bene confiscato alla criminalità organizzata, un appartamento in via Della Liberazione.  L'abitazione, due locali con box, andrà ad ampliare il patrimonio destinato all’emergenza abitativa. La consegna delle chiavi al sindaco è prevista per i prossimi giorni.
E' questo l'atto finale dell’iter iniziato a luglio con la formalizzazione della manifestazione d’interesse dell’Amministrazione all’acquisizione al patrimonio comunale dei due immobili.

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola martedì 12 ottobre 2021.

Necrologie