Attualità
Nel 150esimo della morte

Copreno celebra Alessandro Manzoni, suo "ospite" illustre

Un'iscrizione commemorativa in marmo è stata posizionata in Villa Clerici, uno dei luoghi che lo scrittore amava visitare.

Copreno celebra Alessandro Manzoni, suo "ospite" illustre
Attualità Seregnese, 16 Gennaio 2023 ore 09:35

Una lapide in onore di Alessandro Manzoni. Copreno, frazione di Lentate sul Seveso, ha celebrato il suo "ospite" illustre.

Alessandro Manzoni visse a Copreno

Amava soggiornare a Copreno, dove frequentava Palazzo Beccaria, Palazzo Avogadro e la Villa Clerici. Nel pomeriggio di domenica 15 gennaio 2023, in occasione della festa di San Mauro, nell’anno in cui ricorre il 150esimo anniversario della sua morte avvenuta nel 1873 a Milano, l’Amministrazione comunale ha reso omaggio all’illustre ospite autore dei «Promessi Sposi», collocando un’iscrizione commemorativa in marmo sulla recinzione di Villa Clerici, ora sede del Convento delle Suore di Carità dell’Immacolata Concezione, dove Manzoni era solito soggiornare ospite dei marchesi proprietari della villa. Presenti alla cerimonia di scopertura dell’iscrizione commemorativa il sindaco Laura Ferrari, il vicesindaco Marco Boffi, l’assessore alla Cultura Matteo Turconi Somani e l’assessore all’Ambiente Andrea Pegoraro.

3ee69e8a-499e-4cb6-810f-70b070fa5072
Foto 1 di 3
723cdfb1-9813-4502-9c14-254843113a56
Foto 2 di 3
bf82cfd1-d30a-45ab-a6c1-958c7b002250
Foto 3 di 3

Tante iniziative per celebrare lo scrittore

«Siamo molto contenti di inaugurare questa targa per ricordare l’illustre ospite che si trovava molto bene qui a Copreno - ha commentato il primo cittadino - In occasione delle feste patronali vogliamo celebrare le varie frazioni con degli eventi particolari che richiamano le peculiarità, soprattutto culturali e storiche, del nostro territorio. Bisogna ringraziare il nostro assessore alla Cultura per questo evento che inaugura un importante anno dedicato a Manzoni». Saranno infatti numerose le iniziative pensate per omaggiare l’autore dei «Promessi Sposi», come ha annunciato Turconi Sormani: «E’ doveroso inaugurare oggi questa targa per ricordare la presenza di Manzoni a Copreno che altrimenti rischiava di essere dimenticata con il passare degli anni. Nel corso del 2023 dedicheremo altri eventi per ricordare il noto scrittore a partire da Villa Verri, casa del vero padre di Alessandro Manzoni». Ad aprile 2023 è in programma uno spettacolo teatrale con letture sceniche a tema manzoniano, mentre nel mese di ottobre si terrà il secondo convegno storico a tema con la relativa pubblicazione di quanto emerso.

Nel libro dell'assessore gli stralci delle lettere dell'autore

Ma anche nel libro «La penna e la spada» proprio l’assessore Turconi Sormani, grande appassionato di storia locale, ha raccontato della presenza della famiglia Manzoni nella frazione di Copreno, citando anche delle lettere scritte da Manzoni stesso, dalla figlia Giulia e da altri membri della sua famiglia, dove emergono spaccati della vita dell’epoca e tante curiosità. Così un giorno «Copreno pareva mutata in campo di battaglia», per le manovre militari di esercitazione nelle Groane «del regio imperial esercito», come ebbe modo di scrivere Enrichetta, prima moglie di Manzoni. Scritta col cuore, invece, una lettera di Giulietta Manzoni, dalla quale si scopre che «nel delizioso Copreno… il papà… si trova meglio». Proprio questo passo della lettera è diventato la citazione riportata sull’iscrizione posata dall’Amministrazione.

Letture per bambini e rappresentazione teatrale in Sant'Alessandro

Una rappresentazione teatrale in costume d’epoca che si è svolta nella chiesa di Sant’Alessandro prima dell’inaugurazione della targa ha voluto ricordare proprio questa corrispondenza manzoniana, incorniciandola con la lettura di alcuni passi dei «Promessi Sposi». Il celebre romanzo storico manzoniano è stato anche protagonista delle letture animate per bambini proposte sabato mattina dalle Amiche della biblioteca.

Seguici sui nostri canali
Necrologie