Attualità
Costa Lambro

Costa, un file scaduto ritarda il nuovo posteggio

Il progetto del futuro parcheggio a servizio delle scuole elementari in via Montello è ancora in attesa del parere della Sovrintendenza.

Costa, un file scaduto ritarda il nuovo posteggio
Attualità Caratese, 07 Maggio 2022 ore 18:00

Il progetto del nuovo posteggio a servizio delle elementari di Costa Lambro è ancora fermo ai box dopo quasi un anno.

Costa, un file scaduto ritarda il nuovo posteggio

L’ultimo inciampo è un file scaduto trasmesso dal Parco Valle Lambro alla Sovrintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio tramite «We Transfer», il servizio online per il trasferimento di documenti di grandi dimensioni via Internet.
Il file, che conteneva la motivata proposta di accoglimento dell’istanza di autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla competente commissione del Parco e relativa al progetto per la realizzazione del parcheggio a uso pubblico in via Montello (su un’area che ricade proprio all’interno del perimetro del Parco Valle Lambro, ndr) era stato trasmesso già il 14 marzo dopo che l’Amministrazione comunale aveva recepito tutte le osservazioni sollevate dal Soprintendente che, in prima battuta, nell’agosto dello scorso anno, aveva espresso «parere non favorevole» all’opera.
Per un disguido «tecnico» la Sovrintendenza non avrebbe però mai ricevuto i file trasmessi e ha comunicato, di conseguenza, la sospensione dei termini amministrativi della procedura che è stata così nuovamente inoltrata il 13 aprile scorso dal responsabile del settore Lavori pubblici comunale, Ivan Cadei.
«Le osservazioni sono state tutte recepite dal punto di vista progettuale. Siamo quindi in attesa del parere del Sovrintendente - spiega il sindaco Luca Veggian - Come ho sempre sostenuto per noi quell’intervento è assolutamente necessario, perché la sicurezza dei bambini ci sta a cuore, così come intoccabile è il futuro del plesso della primaria che il centrosinistra e il Pd hanno chiesto di chiudere...».

La posizione del Comune

Il Comune - come hanno confermato il sindaco e l’assessore ai Lavori pubblici Barbara Baroncelli - ha recepito tutte le criticità evidenziate dalla Sovrintendenza ottenendo anche l’autorizzazione del Parco Valle Lambro che ha espresso parere favorevole al parcheggio chiedendo di osservare però una serie di precise prescrizioni soprattutto a tutela delle alberature presenti nella zona dove sorgerà la nuova area di sosta per le auto.

Nel nuovo progetto rivisto e in attesa dell’ok definitivo è stata prevista una specifica progettazione delle opere di regimentazione idraulica, considerato lo sbancamento di terreno contemplato nel progetto. Tra le richieste recepite anche la presentazione di una progettazione specifica della sistemazione a verde per migliorare il contesto e, ancora, «in considerazione dell’ambito di pregio e a servizio del plesso» in cui il parcheggio è stato pensato, è stato previsto l’uso esclusivo durante gli orari utili con l’eventuale chiusura dell’area di sosta con sistemi automatizzati tramite una sbarra.
A fronte delle richieste resterà da capire se il nuovo progetto farà lievitare o meno i costi dell’opera pubblica, che nello studio di fattibilità erano stati stimati intorno ai 60 mila euro.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie