Attualità
Pedalata benefica

Da Castano Primo a Monza: cento chilometri in bici per curare la leucemia nei bambini

Impresa compiuta nei giorni scorsi da una ventina di ciclisti arrivati fino alla sede del Comitato Maria Letizia Verga

Da Castano Primo a Monza: cento chilometri in bici per curare la leucemia nei bambini
Attualità Monza, 09 Gennaio 2023 ore 17:55

Una bella impresa quella compiuta nei giorni scorsi da una ventina di ciclisti, protagonisti della pedalata benefica che da Castano Primo è sfociata fino alla Villa Reale di Monza.

La pedalata sfociata a Monza

Una pedalata libera lungo il canale Villoresi con destinazione il Centro Maria Letizia Verga. E' quanto andato in scena nei giorni scorsi tra la cittadina dell'Alto Milanese e il Comune di Monza, dove una ventina di ciclisti si sono riuniti nel nome di Federico, bambino che ha vinto la leucemia dalla cui esperienza è partita una raccolta fondi che vede in prima linea i suoi genitori ma non solo.

Le istantanee della giornata

Il ritrovo è avvenuto, puntuale, alle 8.30 al Nostro Bar di piazza Mazzini nel comune del milanese. Dopodiché i membri di questa avventurosa spedizione hanno dato avvio alla pedalata che ha attraversato il Canale Villoresi approdando poi a Monza, città che ospita il quartier generale dell'associazione.

Una costante del viaggio è stata quindi l'esposizione dello striscione simbolo della lotta alla leucemia che recitava in questo modo: "Siete speciali, siete forti. Sognate in grande...noi con voi". Un vero e proprio inno, quello preparato ed esposto dal Comitato bike - Go Federico Go, dedicato ai bambini che lottano, e talvolta riescono a sconfiggere, la malattia.

IMG-20230109-WA0007
Foto 1 di 3
IMG-20230109-WA0004
Foto 2 di 3
IMG-20230109-WA0006-680x408
Foto 3 di 3

Lo striscione della speranza

Striscione che è stato sfoggiato anche all'arrivo alla storica residenza monzese. Un momento a cui hanno fatto seguito le foto di rito proprio nella località che ospita il Centro Maria Letizia Verga, servito a dire grazie ai donatori e a chi vi lavora. Dopodiché c'è stato il ritorno, seguendo sempre il medesimo itinerario, nel Castanese.

Il ricavato in beneficenza

Cento i chilometri totali percorsi dai circa 20 partecipanti, i quali provenivano da Castano, Robecchetto, Turbigo e Buscate. Il ricavato dell'iniziativa verrà ora devoluto al Comitato, che potrà così continuare nell'opera di finanziamento delle attività di cura.

Seguici sui nostri canali
Necrologie