Attualità
IV Novembre

Desio celebra i suoi Caduti

Le celebrazioni alla presenza del nuovo sindaco Simone Gargiulo

Desio celebra i suoi Caduti
Attualità Desiano, 07 Novembre 2021 ore 10:30

A Desio questa mattina, domenica 7 novembre,  si è tenuto il momento celebrativo per ricordare la giornata del 4 Novembre e commemorare i Caduti alla presenza del neo sindaco, Simone Gargiulo, del prevosto, responsabile della Comunità pastorale di Desio, don Gianni Cesena, del comandante della Polizia Locale, Maurizio Di Mauro e dei rappresentante delle Forze Armate.

Dal monumento ai Caduti al Sacrario al cimitero vecchio

Hanno partecipato alpini, bersaglieri e rappresentanti di varie associazioni. La cerimonia è partita dal monumento dei Caduti al Parco della Resistenza, dove è stata deposta una corona d'alloro in ricordo di chi ha sacrificato la propria vita combattendo. Poi il corteo ha raggiunto il Sacrario dei Caduti al cimitero vecchio di viale delle Rimembranze, dove è stata celebrata la Messa.

L'omaggio al bersagliere medaglia d'oro

Come tradizione, una corona d'alloro è stata posizionata in ogni quartiere, oltre che alla casa natale del bersagliere medaglia d’oro Umberto Tagliabue. Questa iniziativa vuole ricordare fine della prima guerra mondiale e i Caduti di tutte le Guerre.

Le parole del sindaco

"Il 4 novembre, Festa dell'Unità nazionale e delle Forze Armate è una data che deve far riflettere, per approfondire il significato di democrazia, nel rispetto delle istituzioni e di cio’ che esse rappresentano – ha detto il neo Sindaco Simone Gargiulo - Che questa ricorrenza possa essere occasione per rinforzare lo spirito unitario, soprattutto dopo questa pandemia, in cui sono mutate profondamente le nostre abitudini e relazioni sociali. E’ nostro dovere dunque promuovere una cultura di pace, dimostrando piena gratitudine all’intera popolazione italiana di allora e al valore del ricordo dei grandi sacrifici che fu chiamata a sopportare”. Poi il sindaco ha annunciato che in occasione del centenario sarà conferita la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto: "Rappresenta lo spirito di sacrificio e dolore, oltre che un aspetto drammatico che la guerra ha lasciato: non avere un posto dove piangere i propri cari".

Guarda le foto

5 foto Sfoglia la gallery
Necrologie