Attualità
Bernareggio

Dinamica, flessibile e innovativa: Brianedile continua a sviluppare nuovi progetti

Nata agli inizio degli Anni Ottanta con il contributo di Dante Colombo, è una società immobiliare specializzata nell’acquisto di aree e sviluppo di progetti residenziali.

Dinamica, flessibile e innovativa: Brianedile continua a sviluppare nuovi progetti
Attualità Vimercatese, 09 Maggio 2022 ore 08:00

La crisi del settore edile ha falcidiato migliaia di imprese, ma in questi anni difficili ci sono realtà dinamiche, flessibili e innovative che hanno resistito con successo. È il caso della Brianedile di Bernareggio, nata agli inizio degli Anni Ottanta con il contributo di Dante Colombo, una società immobiliare specializzata nell’acquisto di aree e sviluppo di progetti residenziali.

Dinamica, flessibile e innovativa: Brianedile continua a sviluppare nuovi progetti

Le sue realizzazioni, all’inizio degli Anni Ottanta, sono iniziate a Concorezzo (36 appartamenti) per poi proseguire a Bernareggio, dove è diventata ben presto un’impresa di costruzioni di riferimento: 30 alloggi in via Liguria a Bernareggio, 30 a Cascina Cascinella/via Pellico a Bernareggio, 18 in via San Mauro e 30 appartamenti in via Setti Carraro sempre a Bernareggio.

La svolta di Brianedile è avvenuta nel 2006 con l’ingresso del figlio Marco Colombo, reduce da una precedente carriera bancaria, prima alla Popolare di Bergamo e poi in sede a Milano di Centrobanca. Neppure il tempo di prendere le misure dell’impresa paterna, si è subito trovato a fare i conti con la grave crisi dell’edilizia.

Hanno superato la crisi del 2008

“Nel 2008, come tutti sanno, il mercato si è fermato - spiega il dottor Marco Colombo - Abbiamo ridotto tutte le attività, abbassato i costi fissi e siamo riusciti a tenere tutte le aree in portafoglio in attesa di tempi migliori per svilupparle.
Contemporaneamente ho fatto rete con Massimo Comi e Damiano Locatelli di CLC Costruzioni srl, titolari di un’impresa alla quale Brianedile appaltava parte dei suoi cantieri. Con loro ho dato vita a Restructura di Carvico, di cui detengo la quota di maggioranza, che sviluppano cantieri di Brianedile, ma lavora anche per altre imprese, riuscendo così a stare sul mercato con una struttura snella, flessibile e ben organizzata”.

Nuovi cantieri

Passata la crisi, Brianedile è tornata a sviluppare le aree che aveva in portafoglio. All’inizio del 2019 ha aperto un nuovo cantiere di 30 alloggi in via Setti Carraro a Bernareggio, (www.cavalée.it) consegnati a marzo 2020 nonostante tutte le problematiche causate dal Covid. Le attenzioni ora sono tutte concertate a Merate, in via Baslini, (www.meratesmartvillage.it) dove nel dicembre 2021 l’impresa ha avviato il nuovo complesso Merate Smart Village di 36 appartamenti.

“Questa è un’idea nata diciotto mesi fa che siamo riusciti a concretizzare nonostante la pandemia, l’iter comunale e tutte le indicazioni imposte dalla Sovrintendenza- aggiunge con un pizzico di motivato orgoglio Colombo - Il cantiere si trova nella zona alta della cittadina brianzola, in un’area molto bella e adiacente al Parco Belgioioso ed all’inizio del camminamento che porta alla Villa Subaglio ed al Laghetto di Sartirana”.

L'innovazione del complesso Merate Smart Village

Si tratta di un intervento di particolare pregio che coniuga sapientemente tradizione e innovazione.
“Gli edifici - prosegue Colombo - si sviluppano solo su due piani, gli alloggi sono studiati in modo tale da essere autonomi e indipendenti l’uno dall’altro, sono caratterizzati dall’uso delle tecnologie più moderne e dei materiali più innovativi in fatto di impatto ambientale, contano su un’efficienza passiva elevata grazie all’utilizzo di stratigrafia a blocchi che abbiamo acquistato in Germania, sono dotati di pompe di calore, ventilazione meccanica e con un grado di automazione e connessione molto elevato. La casa potrà essere gestita in remoto dal proprio cellulare. Il complesso è A4 in progetto, il massimo oggi in fatto di certificazione energetica, anche grazie alla collaborazione dei partner che ci affiancano in questa esperienza: Bticino, Samsung, Ideal Standard, Imola Ceramiche e Gabetti oltre che di tutti i professionisti che hanno e stanno collaborando. Il fatto di acquistare direttamente dai produttori ci permette poi di proporre questo prodotto a costi molto competitivi”.

E questo nonostante l’aumento dei costi delle materie prime - comprese quelle adoperate nell’edilizia - e delle attrezzature di cui un cantiere necessita. “Il primo due due lotti ha finora mantenuto il prezzo di vendita e non dovrebbe subire alcun ritardo di consegna rispetto alle previsioni dell’aprile 2023. Ci siamo portati avanti con gli acquisti e abbiamo un cantiere molto
organizzato, grazie a Restructura srl, che ci permette di ottimizzare tempi e costi. Il secondo lotto dovrebbe essere il primo intervento di rigenerazione urbana in programma a Merate, grazie anche al supporto della locale amministrazione, perché insiste sull’area dove prima vi era un macello dismesso da oltre dieci anni e che verrà demolito, rispettando le normative di rigenerazione urbana di Regione Lombardia”.

Un insediamento moderno, con molto verde di proprietà, tecnologicamente all’avanguardia, rispettoso dell’ambiente e inserito in un contesto molto gradevole. “Comprare casa oggi, soprattutto allo Smart Village Merate, è molto conveniente: i prezzi sono molto competitivi e i tassi dei mutui sono ancora convenienti”.

Nel frattempo Brianedile sta concentrando le attenzioni su due nuove aree. La prima è quella all’ingresso di Bernareggio, adiacente al Conad, dove dovrebbe sorgere un centro direzionale e commerciale, mentre la seconda la seconda in via Della Madonnina sono in corso approfondimenti, con l’Amministrazione locale, dovrebbe essere a destinazione residenziale,
entrambe oggetto di un accordo quadro di edilizia libera con il Comune.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie