Attualità
Nella frazione di Bareggia di Lissone

Dopo anni di attese, torna la luce nella piazza del rione

Riparati i faretti che ornano la piazza centrale del quartiere davanti alla chiesa parrocchiale

Dopo anni di attese, torna la luce nella piazza del rione
Attualità Monza, 21 Dicembre 2022 ore 11:43

Dopo anni di buio, all’incirca una ventina, anche la piazza centrale del quartiere Bareggia a Lissone è tornata ad essere illuminata.

Dopo anni di buio: è luce a Bareggia

Non si tratta delle luminarie natalizie, ma dei faretti posizionati lungo le pareti delle vasche floreali di piazza Sant’Antonio Maria Zaccaria davanti al centro civico della frazione.

Nei giorni scorsi, infatti, gli operai del Comune hanno sistemato l’impianto elettrico e le lampadine dell’illuminazione della piazza davanti alla chiesa parrocchiale.

A nome dei cittadini della frazione ringrazio l’Amministrazione e il sindaco Laura Borella per i lavori di manutenzione della piazza di Bareggia. L’installazione di nuove illuminazioni nel centro della piazza era stata richiesta ormai da tempo. Dopo anni di trascuratezza con le precedenti Giunte di Centrosinistra, anche il quartiere della Bareggia inizia ad avere la giusta valorizzazione che merita.

Ha sottolineato il capogruppo della Lega Davide Scotti che proprio nella frazione ha fatto incetta di voti alle ultime elezioni amministrative.

Una bella novità per gli abitanti del rione che, per anni, avevano chiesto il ripristino dell’illuminazione decorativa e che oggi è stata sistemata.

Quanto tocca al museo?

Effettivamente l’impianto di illuminazione delle «vasche» della piazza da oltre 10 anni (e quindi a onor del vero anche da prima delle due Amministrazioni di Centrosinistra) era rimasto spento.

Così come a Bareggia si resta in attesa anche della sistemazione del perimetro dell’impianto di illuminazione intorno al Museo d’arte contemporanea e in viale Elisa Ancona.

Niente da fare, invece, per il ricambio e il rinnovo dell’intero parco illuminotecnico lungo le strade della città. In questo caso bisognerà restare in attesa delle decisioni del Consiglio di Stato dopo i ricorsi incrociati delle prime due aziende che hanno partecipato al bando di gara.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Seguici sui nostri canali
Necrologie