Attualità
Il progetto

Ecco come sarà la nuova sede della Polizia Locale di Seregno

Settimana scorsa è partita la procedura per l'affidamento dei lavori per un investimento da 1 milione e 375mila euro.

Ecco come sarà la nuova sede della Polizia Locale di Seregno
Attualità Seregnese, 19 Luglio 2022 ore 11:39

Pronto il progetto della Caserma della Polizia Locale di Seregno, che entrerà negli spazi lasciati liberi dalla Polizia Stradale in via Messina. Contestualmente all’approvazione del progetto è partita la procedura per
l’affidamento dei lavori, il cui valore complessivo è stimato in circa 1 milione e 375 mila euro.

Ecco come sarà la nuova sede della Polizia locale di Seregno

Pensato come manutenzione straordinaria il più possibile conservativa e quindi il più possibile rapida
nei tempi di esecuzione (il rifacimento dei massetti è limitato allo stretto indispensabile, mentre la
partizione degli spazi interni è fatta con materiali prefiniti), l’intervento prevede il sostanziale recupero
della struttura, il cui corpo principale Il fabbricato ha pianta rettangolare di m. 29.40x11 m con altezza fuori
terra di circa 7,62 m misurata sulla gronda perimetrale. La costruzione risale al 1972 e rispetto al manufatto
originario non sono state effettuate significative variazioni. La struttura presenta un piano seminterrato e
due piani fuori terra. La ristrutturazione confermerà, nella sostanza, l’impianto esistente, con alcuni
accorgimenti (in tema di funzionalizzazione degli ingressi – con uno scivolo di accesso dall’ingresso
principale - e di installazione di un nuovo corpo ascensore) necessari per rifunzionalizzare in particolare il
secondo piano dell’edificio, che dalla precedente funzione di alloggi sarà ora destinato a funzione di ufficio.

Gli spazi del seminterrato serviranno per valorizzare alcune funzioni oggi un po’ sacrificate nella
attuale sede di via Umberto: l’armeria, il locale spogliatoio con gli armadietti per le armi, lo spazio per il
fotosegnalamento e le celle per la detenzione temporanea di persone in momentaneo stato di fermo.

Prevista anche una nuova sala di controllo

Prevista anche una nuova e più funzionale sala di controllo, con un moderno led-wall connesso alle
telecamere di sicurezza cittadina e relativa area server per archiviazione e gestione, in moda da permettere
alla Polizia Locale l’installazione e la gestione in autonomia di questi sistemi.
L’intervento sarà completato dalla ristrutturazione di tre box e, in sostituzione degli altri box
esistenti, si provvederà alla posa di una pensilina.

Una sede più idonea

L’obiettivo strategico dell’operazione consiste nel collocare la Polizia Locale in una sede più idonea
rispetto all’attuale collocazione in via Umberto. Una sede più idonea in quando non promiscua (con le
fatiche dettate dalla differenza di orari per il pubblico osservati dal Comando e con la necessità di
condividere spazi e corridoi), in quanto più ampia (quasi il doppio) e in quanto collocata in una posizione
più facilmente raggiungibile e più funzionale alle partenze in caso di emergenza (tra l’altro, una collocazione
che è “storica” rispetto ad un presidio di sicurezza).

La collocazione nella nuova sede chiude un percorso di riorganizzazione del Corpo della Polizia Locale
che è passato da una ricostruzione della dotazione organica, da un processo di formazione e
specializzazione del personale, dalla razionalizzazione dei servizi, dall’acquisto di attrezzature all’avanguardia per rilevazione incidenti e per contestazione di abusi di alcol e stupefacenti, fino al totale restyling del parco veicoli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie