Attualità
Presentazione ufficiale

Elezioni a Meda, il Centrosinistra candida Marcello Proserpio

Sarà sostenuto da Pd, lista civica Meda Aperta, Italia Viva e Azione.

Elezioni a Meda, il Centrosinistra candida Marcello Proserpio
Attualità Seregnese, 26 Febbraio 2022 ore 19:57

Elezioni amministrative a Meda, il Centrosinistra punta su Marcello Proserpio, ex assessore ai Servizi sociali della Giunta Caimi.

Elezioni, sfida tra il sindaco e l'ex assessore

Dopo il sindaco Luca Santambrogio, che mercoledì ha ufficializzato la sua ricandidatura con una coalizione formata dai tre partiti del Centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia) e una lista civica, oggi, sabato 26 febbraio 2022, alle 18 nella sede del circolo locale del Pd in via Roma, è stato Marcello Proserpio ad annunciare che è pronto a mettersi in gioco. Candidato anche nelle scorse elezioni amministrative a sostegno del suo sindaco Gianni Caimi, che puntava a essere confermato, Proserpio nel 2017 si è seduto ai banchi del Consiglio come capogruppo del Pd, per poi dare le dimissioni nel gennaio 2019 per motivi lavorativi (un impegno maggiore nelle attività della scuola superiore di Arese in cui insegna non gli permetteva di svolgere al meglio il suo ruolo e per questo aveva deciso di lasciare spazio ai giovani: al suo posto in Consiglio era entrato l’ex segretario del Pd Alessandro Uccello).

Sarà sostenuto da Pd, lista civica Meda Aperta, Italia Viva e Azione

All'inizio della conferenza Proserpio ha espresso vicinanza e solidarietà alla comunità ucraina, molto numerosa a Meda, per il conflitto in corso. Quindi ha precisato che "anche se esco dalle file del Pd sono il candidato sindaco di tutta la coalizione, composta dal Pd, dalla lista civica Meda Aperta (eredità della lista civica Gianni Caimi sindaco), Azione e Italia Viva". Al tavolo con lui c'erano infatti anche i rappresentanti delle forze che lo sostengono: Massimo Nava (segretario del Pd di Meda), Paolo Tagliabue (attuale capogruppo di Gianni Caimi sindaco e referente di Meda Aperta), Pietro Aceti (referente di Azione per la Brianza Est e consigliere comunale a Seveso) e Vanessa Scalfarotto (coordinatrice territoriale di Italia Viva). Proserpio ha spiegato che in questi mesi c'è stato un confronto anche con i gruppi ambientalisti Sinistra e Ambiente e Impulsi - Sostenibilità e Solidarietà, "che però entreranno a far parte della coalizione solo se riusciranno a creare una propria lista". Ma anche con il Polo civico rappresentato in Consiglio comunale da Vermondo Busnelli, "che però ci ha comunicato di non voler entrare a far parte della squadra".

Un manifesto di intenti frutto della collaborazione dei vari gruppi

Ha aggiunto che che dagli incontri delle scorse settimane, in uno spirito aperto e collaborativo, è nato un Manifesto di intenti, "che contiene i punti condivisi dai quali vogliamo partire per la stesura del programma elettorale. Tanti i temi affrontati, dalla nostra idea di buona politica, che non può prescindere dalla partecipazione attiva dei cittadini, alla necessità di risolvere il problema del superamento della ferrovia, dalla viabilità alla rigenerazione urbana, dal tema ambientale al sociale, senza dimenticare l'attenzione alle associazioni, al mondo del volontariato e ai disabili, la questione della sanità territoriale, lo sport e la cultura. Tra i nostri obiettivi anche la diminuzione della pressione fiscale e un nuovo modo di utilizzare la spesa corrente". Non è mancata una frecciatina allo schieramento opposto: "La nostra coalizione è nata dal basso, non è stata calata dall'alto". E anche la scelta del candidato "non era preconfezionata, è stata condivisa da tutti gli appartenenti alla coalizione".

 

SERVIZIO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA DA MARTEDI' 1 MARZO 2022

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie