Attualità
Le esigenze degli artigiani

Elezioni amministrative, Apa Confartigianato scrive ai candidati sindaci

Viabilità, sicurezza, formazione e molto altro ancora. Gli artigiani si esprimono sulle priorità del futuro a breve e lungo termine.

Elezioni amministrative, Apa Confartigianato scrive ai candidati sindaci
Attualità Brianza, 10 Maggio 2022 ore 15:16

L'obiettivo è quello di far emergere le esigenze delle piccole e medie imprese e sottoporle agli amministratori del domani. Con questo intento è nato "La Città a valore artigiano", il report prodotto da APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza in vista delle elezioni amministrative che si terranno il prossimo 12 giugno.

Elezioni amministrative, Apa Confartigianato scrive ai candidati

Fine ultimo del documento, indirizzare a tutti coloro che si candideranno alle elezioni amministrative le istanze degli artigiani, mettendo in luce punti di forza e debolezza del fare impresa ai giorni nostri. Allo stesso tempo, l’indagine – correlata da un Manifesto valoriale – è l’occasione per tracciare un quadro sullo stato delle piccole imprese in uno dei territori più produttivi del Paese.

“Spesso il dibattito pubblico che si sviluppa intorno ai temi del lavoro si interroga se l’artigianato classico, come lo conosciamo oggi, abbia ancora spazio nel mondo produttivo – si legge nel Manifesto valoriale presentato nel documento. - Se da una parte siamo consapevoli che la nostra vita sarà sempre più permeata da tecnologia, informatica e robotica, dall’altra continuiamo a credere che il mondo del lavoro sarà caratterizzato dalla crescente richiesta di professionalità basate su competenze umane che le macchine non possono rimpiazzare: manualità, ingegno, creatività”.

L'indagine

L’indagine è stata condotta sottoponendo ad artigiani ed imprenditori dell’area di Milano Metropolitana e Monza Brianza un questionario da compilare in forma anonima (dati fine 2021). A coloro che hanno partecipato è stato chiesto di esprimersi sulle amministrazioni comunali nelle quali aveva sede la propria attività e rispondere ad una serie di domande per comprendere il livello di gradimento dei servizi offerti dall’amministrazione, oltre che provare ad immaginare soluzioni per un futuro a breve e lungo termine.

I temi emersi

Tanti i temi emersi: dalla necessità di una burocrazia più snella, fino al tema della sicurezza, passando per l’esigenza di avere uffici bandi di prossimità e investimenti ad hoc sulla formazione professionale dei più giovani. Nelle prossime settimane il documento sarà consegnato ai candidati sindaci dei principali comuni al voto direttamente dalle mani del Segretario Brambilla, dal Presidente di APA Confartigianato Imprese Giovanni Barzaghi e dai dirigenti territoriali della Confederazione.

Per dare voce ad una componente fondamentale del tessuto sociale

“Pur mantenendo la nostra necessaria indipendenza e imparzialità nei confronti dei diversi schieramenti, non possiamo estraniarci dalle discussioni che impegnano i comuni al voto, con l'obiettivo di dar voce ad una componente fondamentale del tessuto sociale, non sempre adeguatamente considerata – commenta il Segretario Generale di APA Confartigianato Milano Monza e Brianza, Enrico Brambilla. - Il nostro impegno in questa fase è rendere il documento pubblico ed indirizzarlo ai candidati alla carica di sindaco nei comuni che andranno al voto a giugno nell’area di Milano Metropolitana e nella Provincia di Monza e Brianza. Nel testo sono contenuti i dati elaborati dopo l’ascolto delle nostre imprese e una serie di “impegni”, che sottoponiamo agli aspiranti amministratori, forti della convinzione che l’artigianato di qualità sia un valore per l’economia territoriale e per la tenuta sociale della nostra comunità”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie