Meda

Ex Medaspan, via libera della Giunta al piano di riqualificazione

Previste tre strutture commerciali di medie dimensioni, verde pubblico, piste ciclabili e una piazza. Dall’operazione anche 1,4 milioni per corso Matteotti.

Ex Medaspan, via libera della Giunta al piano di riqualificazione
Attualità Seregnese, 09 Luglio 2021 ore 12:53

Ex Medaspan, via libera della Giunta al piano di riqualificazione, un importante intervento che dopo vent'anni pone fine al degrado dell'area.

Ex Medaspan, avanti tutta con il piano di riqualificazione

Approvato in Giunta il piano delle opere pubbliche dell’importante intervento che cambierà il volto dell’area da tempo degradata. Tre strutture commerciali di medie dimensioni, tanto verde pubblico, piste ciclabili, una piazza pubblica. Dall’operazione anche 1,4 milioni per riqualificare corso Matteotti. Previste opere viabilistiche che si integreranno con il sottopassaggio lungo le vie Cadorna e Seveso finanziato da Regione Lombardia.

Ex Medaspan, si entra nella fase operativa

“Dopo alcuni mesi dall’avvio dei lavori di demolizione e bonifica dei terreni, entriamo nella fase più operativa del Piano AT1 che contribuirà notevolmente a migliorare il volto della nostra città, sia al suo ingresso principale sia nella zona centrale. Un’operazione che porterà più di 5 milioni di euro nelle casse comunali per una Meda più funzionale, più verde e più accogliente”. Con queste parole il sindaco di Meda Luca Santambrogio commenta il nuovo passo in avanti del progetto che porrà fine al degrado dell’area ex Medaspan "che ha rappresentato per oltre vent’anni un brutto biglietto da visita della nostra città per quanti vi giungevano dalla superstrada".

Ex Medaspan, approvate dalla Giunta le opere da realizzare

Approvate in Giunta le opere pubbliche che saranno realizzate non solo nella vasta superficie (circa 45.000 metri quadrati) un tempo industriale, ma anche nel centrale corso Matteotti che da questa operazione potrà contare su un cospicuo finanziamento. “I motivi di soddisfazione sono molti -  evidenzia il sindaco - a partire dalla configurazione dell’intervento che abbiamo voluto con il piano AT1: non più un’unica grande struttura di vendita di circa 10.000 metri quadrati, come previsto dal piano approvato dalla precedente Amministrazione, bensì tre di medie dimensioni con al centro una piazza pubblica sopraelevata di 1.500 metri quadrati".

Attenzione all'impatto sull'ambiente

E ha aggiunto: "Rispetto a quanto programmato in precedenza, saranno introdotte nuove tecnologie nella costruzione degli immobili migliorando complessivamente l’impatto sull’ambiente interessato, nel segno dei principi di deimpermeabilizzazione (l’area, prima dell’intervento, era nella sua totalità impermeabilizzata) in linea con quanto approvato in Consiglio comunale con la delibera La Brianza cambia clima”.

Necrologie